Expo 2015: 2 arrivi su 3 in Italia per cultura e cibo

mercoledì 12 Agosto 2015 di Staff Giovani Impresa

Dalla prima mappa sulle vie del gusto, elaborata dalla Coldiretti per Expo 2015, emerge che 2 stranieri su 3 considerano la cultura e il cibo la principale motivazione del viaggio in Italia. Il Bel Paese ha conquistato la leadership mondiale nel turismo enogastronomico grazie a 4.813 prodotti tradizionali censiti dalle regioni, 271 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario, 415 vini Doc/Docg, quasi 21mila agriturismi e oltre 6.600 fattorie, dove acquistare direttamente dagli agricoltori di Campagna Amica.
L’offerta enogastronomica è capillare lungo tutto lo stivale, anche se sul podio sale la Toscana, con il maggior numero di prodotti tradizionali e di agriturismi, mentre si colloca al posto d’onore per vini Doc/Docg e al terzo posto per fattorie di vendita diretta.

“È questo il risultato del lavoro di intere generazioni di agricoltori, impegnati a difendere nel tempo la biodiversità sul territorio e le tradizioni alimentari” ha affermato il Presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che “si tratta di un bene comune per l’intera collettività e di un patrimonio anche culturale, che l’Italia può oggi offrire con orgoglio in occasione di Expo 2015”.
A prevalere tra le 4.813 specialità regionali, ottenute secondo regole tradizionali protratte nel tempo per almeno 25 anni, ci sono:

  • 1.468 diversi tipi di pane, pasta e biscotti
  • 1.334 verdure fresche e lavorate
  • 781 salami, prosciutti, carni fresche e insaccati di diverso genere
  • 487 formaggi
  • 192 piatti composti o prodotti della gastronomia
  • 158 bevande tra analcoliche, liquori e distillati
  • 158 prodotti di origine animale (miele, lattiero-caseari escluso il burro, ecc)
  • 146 preparazioni di pesci, molluschi, crostacei.

Secondo l’indagine sul turismo Jfc che ha analizzato le aspettative dei turisti stranieri, il 72,7% degli 8 milioni di visitatori previsti rimarrà in Italia per un periodo variabile tra le 3 e le 7 notti. Non solo cibo però, perché l’Italia può contare su ben 871 parchi e aree naturali protette, che coprono ben il 10% del territorio nazionale, dove trovare un’occasione di relax, ma anche svolgere attività particolarmente apprezzate all’estero come il biking, il trekking, escursionismo, l’animal watching e altri sport. Attività spesso offerte anche dagli agriturismi, che in Italia hanno qualificato notevolmente la propria tradizionale offerta di alloggio e ristorazione con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, come l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking o attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina e wellness.

Emerge infatti tra gli stranieri una netta tendenza a preferire alloggi non convenzionali, con solo una minoranza del 39% che sceglie alberghi o villaggi, mentre il resto si divide tra case in affitto (23%), ospiti di parenti o amici (19%) e strutture diverse come gli agriturismi (19%), secondo l’analisi Bankitalia sulle presenze in Italia nel 2014. Se Milano, Venezia, Firenze, Roma e Napoli sono tra le tappe irrinunciabili per chi è in visita in Italia in occasione dell’Expo 2015, non manca chi tra i turisti stranieri sceglie percorsi alternativi alla scoperta delle produzioni alimentari tipiche, dalle campagne toscane a quelle piemontesi, dall’Emilia alla Puglia fino in Sicilia, dove il buon cibo viene abbinato al mare.

 

EXPO: LA MAPPA DELLE VIE DEL GUSTO

Regioni Prodottitradizionali Agriturismi ViniDocg/Doc ProdottiDop/Igp Fattoriedi CampagnaAmica MercatiCampagnaAmica
Piemonte 341 1.220 58 20 748 111
Val d’Aosta 32 53 1 4 23 10
Liguria 295 567 8 4 207 50
Lombardia 246 1.521 27 31 548 111
Veneto 371 1.449 42 36 493 107
Trentino-A.Adige 199 3.506 8 14 149 14
Friuli-V.Giulia 156 614 14 6 178 52
Emilia-Romagna 356 1.106 20 39 664 157
Toscana 463 4.108 52 28 569 77
Marche 152 880 20 13 261 57
Umbria 70 1.280 15 9 149 13
Lazio 386 884 30 26 371 41
Abruzzo 147 653 9 9 239 49
Molise 159 104 4 5 78 3
Campania 429 458 19 22 251 23
Puglia 233 353 32 16 425 121
Basilicata 90 112 5 9 118 4
Calabria 269 577 9 17 379 39
Sicilia 235 633 24 29 460 48
Sardegna 184 819 18 7 319 27
Totale 4.813 20.897 415 344 (*) 6.629 1.114

(Fonte: Elaborazioni Coldiretti)

(*) Le Dop e le Igp italiane sono complessivamente 271. Il numero indicato tiene conto anche delle Dop/Igp interregionali