Bando Psr: aperto per i giovani agricoltori della regione Umbria

mercoledì 20 Febbraio 2019 di Redazione Giovani Impresa

Bando PsrBando Psr

Regione: Umbria

Misura: 6 PSR – Sviluppo delle imprese e delle aziende agricole

Sottomisura: 6.1 PSR – Aiuto all’avviamento d’impresa per i giovani agricoltori

 

Data indicativa di scadenza 31-05-2019 

Il bando è rivolto ai giovani agricoltori di età compresa tra i 18 anni ed i 40 (non compiuti) al momento della presentazione della domanda, con adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insediano per la prima volta in qualità di capo dell’azienda in una micro o piccola impresa agricola, in forma singola (uni-personale) o associata (impresa pluri-personale).

L’incentivazione del primo insediamento per i giovani agricoltori presuppone tra l’altro la redazione di un piano aziendale riguardante l’attività agricola. Il Piano aziendale dovrà:

  • descrivere la situazione aziendale di partenza;
  • individuare i punti di forza ed i punti deboli;
  • descrivere le tappe essenziali e gli obiettivi per lo sviluppo delle attività dell’azienda sotto il profilo aziendale, l’organizzazione dell’impresa, la strategia organizzativa e la forma giuridica;
  • elabori i particolari delle azioni, incluse quelle inerenti alla sostenibilità ambientale ed all’efficienza delle risorse, occorrenti per lo sviluppo delle attività dell’azienda agricola quali investimenti, formazione, consulenza o qualsiasi altra attività;
  • indichi i punteggi di cui si chiede l’attribuzione con riferimento ai criteri di selezione.

È previsto l’erogazione di un sostegno forfettario all’avviamento pari a 50.000 euro per ogni giovane insediato, fino ad un massimo, nell’ambito di società, di due insediamenti per ciascuna impresa.

L’aiuto all’insediamento viene erogato in due rate:

  • la prima, pari al 50% dell’importo, dopo la singola decisione di concedere il sostegno, su presentazione della domanda di pagamento della prima tranche (acconto del premio) corredata da polizza fideiussoria rilasciata a favore della regione pari al 100% del valore della rata;
  • la seconda è erogata a saldo, a piano correttamente realizzato e previa verifica dell’avvenuta acquisizione del requisito di adeguate conoscenze e competenze, qualora non possedute al momento della presentazione della domanda di sostegno.

Clicca qui e per ulteriori informazioni vai all’ufficio di zona Coldiretti e consulta il sito di TerraInnova.