Bando giovani in Liguria, aperta la terza finestra per presentare domande

venerdì 21 Giugno 2019 di Redazione Giovani Impresa

Pac, oltre 500mila domande presentatePac, oltre 500mila domande presentate

Data di apertura: 03-06-2019

Data di scadenza: 31-07-2020 ore 12.

Dotazione finanziaria: per la terza fascia (o finestra) sono allocati complessivamente 500 mila euro rispetto al complessivo di 3,5 milioni di euro per l’intera programmazione. Le domande concorrono esclusivamente alle risorse messe a bando per la fascia temporale in cui risultano presentate.

Tipologia di bando: a graduatoria con apertura a fasce programmate (ad oggi siamo nella Terza fascia rispetto alle 5 programmate).

I beneficiari sono giovani agricoltori, di età non superiore a quaranta anni al momento della presentazione della domanda, che possiedono adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda. Norme specifiche sono previste in caso di insediamento del giovane agricoltore in una azienda costituita non in forma individuale. L’insediamento in aziende derivanti dal frazionamento di aziende preesistenti non è ammissibile a finanziamento.

Il sostegno è pari a 18 mila euro con eventuali maggiorazioni in base alla localizzazione dell’azienda. In particolare sono attribuite maggiorazioni nel caso di insediamenti in comuni con disagi socio-economici nel seguente modo:

  • 4.000 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di seconda fascia;
  • 6.000 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di terza fascia;
  • 8.000 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di quarta fascia. Non è

I premi di cui sopra sono maggiorati di ulteriori 8.000 Euro per gli insediamenti in aziende costituite per almeno il 50% da terreni non coltivati da almeno 5 anni o precedentemente condotte da soggetti privi di vincoli di parentela con il giovane sino al terzo grado.

Il premio viene erogato in due rate. La prima rata, pari al 50% dell’importo del premio, dopo l’avvio dell’attività. L’erogazione della seconda rata del sostegno, pari al 50%, è subordinata alla corretta e completa attuazione del piano aziendale di sviluppo.

Sono escluse dal sostegno le domande che raggiungono un punteggio totale inferiore alla soglia minima pari a 16 punti calcolati secondo quanto previsto dai criteri di selezione riportati nel Bando. Da notare la previsione di un criterio di premialità per i progetti integrati con la sottomisura 4.1 “supporto agli investimenti nella azienda agricola”.

Le domande devono essere predisposte e presentate tramite le apposite applicazioni disponibili sul portale del Sistema Informativo Agricolo Regionale – SIAR (www.siarliguria.it) attingendo le informazioni dal fascicolo aziendale. Tali domande dovranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica con firma elettronica del richiedente secondo gli standard utilizzati dal SIAR, pena la non ricevibilità delle stesse. Il protocollo attribuito elettronicamente ed in maniera automatica dal SIAR fa fede per la data e l’ora di presentazione ed è l’unico che ha valenza ai fini del presente atto.

Ulteriori dettagli sono consultabili nel Bando al presente link.

Per ulteriori informazioni e per presentare la tua proposta progettuale recati all’ufficio di zona Coldiretti.