Ottobre in cucina: la Zucca

martedì 28 Ottobre 2014 di Staff Giovani Impresa

Vellutata di zucca e ceci profumata al rosmarino

  • Difficoltà Facile
  • Tempi di preparazione 30 minuti

Bella, soda, dalla polpa dolcemente gustosa, così Francesca Nadalini ci racconta la zucca, ortaggio che fa il suo ingresso stagionale tra la fine di settembre ed il mese di ottobre:  in natura è presente in diverse varietà, ma sicuramente la più conosciuta  è quella dalla forma tondeggiante e dal color arancio chiamata Cucurbita moscata L. o zucca da inverno.
Negli ultimi anni, la zucca ha acquistato sempre più importanza, sia a livello culinario che a livello creativo; anche in Italia è diventato di moda festeggiare la ricorrenza orrorifica di Halloween: direttamente dalla tradizione anglosassone, in questa occasione ci si diverte a scavare l’interno delle zucche e, dopo averle intagliate a proprio gusto per realizzare la leggendaria figura di Jack-o’-Lantern, diventano simbolo della notte prima di Ognissanti.

Le Origini
La zucca sembra abbia origine nell’America Centrale, anche se esistono testimonianze di alcune varietà di zucca in India fin dall’antichità. E’ comunque dalla scoperta dell’America che in Italia si è consolidato l’uso in cucina e di conseguenza la sua coltivazione. Le regioni italiane dove oggi si trovano le principali produzioni sono il Veneto, l’Emilia e la Lombardia. In particolare la zucca mantovana, come quella prodotta dall’azienda di Francesca, è rinomata per la polpa zuccherina e molto gustosa.

Proprietà benefiche
Nonostante la sua dolcezza, la zucca è paradossalmente un vero e proprio toccasana per chi soffre di diabete, poiché si tratta di un alimento povero di zuccheri e che apporta solo 26Kcal ogni 100gr.
E’ ricca di caroteni e vitamina A che notoriamente prevengono le forme tumorali.
Contiene anche diversi minerali come fosforo, ferro e potassio che rafforzano l’assorbimento del beta-carotene.
La zucca è particolarmente ricca di acqua, quindi stimola la diuresi e, grazie alla presenza di fibre contrasta le disfunzioni intestinali.

La zucca, al di là del suo uso prettamente creativo, è un ortaggio che, specialmente per chi come Francesca ha la passione per la buona cucina, può dare diverse soddisfazioni.
Scegliamo quella giusta –  considerato che sarebbe sempre meglio rivolgersi direttamente ad un produttore, per avere la certezza della qualità del prodotto – in questo caso a Km0 – consigliamo sempre di scegliere una zucca intera e osservare che abbia:

  • buccia dura, possibilmente integra e senza ammaccature
  • una volta aperta, la polpa deve avere un profumo gradevole ed essere priva di filamenti.

Il consiglio in più –  se volete essere sicuri che la zucca che state per acquistare sia davvero buona e pronta per essere cucinata, basta colpirla con le nocche della mano: se emette un suono sordo allora il prodotto è da considerarsi genuino.
Se proprio decidete di acquistarla già in pezzi, deve comunque avere la parte della buccia e presentare una polpa soda e farinosa.

I consigli di Francesca per l’impiego in cucina

FRANCESCA-NALDINI---ORTOFRUTTICOLA-NALDINI20110730_1877

Può essere cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella, ma è ottima anche per marmellate, dolci, o semplicemente come contorno.

Per una veloce e facile cottura, si può tagliare a fette e cuocere nel forno senza togliere buccia né semi: dopo una ventina di minuti, la polpa si ammorbidisce ed è più facile da pulire.
I semi di zucca sono meglio noti come bruscolini; una volta separati dalla polpa è possibile tostarli al forno per qualche minuto e con un pizzico di sale: sono ideali per accompagnare, ad esempio, un aperitivo sfizioso.

Suggerimento: come realizzare la gustosa vellutata di zucca e ceci profumata al rosmarino di Francesca Nadalini

Conservazione
Se acquistata intera, una zucca può essere conservata a lungo, a patto che venga riposta in un luogo fresco e asciutto. Una volta tagliata, può essere conservata in frigorifero solo per pochi giorni.

Curiosità  – come realizzare la vostra Jack-o’-Lantern

  1. Prendere una zucca rotonda arancione con superficie liscia (dimensione 5-10 kg)
  2. Intagliare con uno scalpello e coltello da cucina e la polpa estratta e i semi li potrete usare in cucina, perché della zucca non si butta via niente
  3. Mettere una bella candela sul fondo…e la lanterna è pronta!

Quando finisce Halloween? La zucca diventa una fioriera se ben conservata

  • Tenere in un luogo asciutto e fresco
  • Passarla una volta a settimana con olio vegetale
  • Immergerla in acqua ogni 4-5 giorni.