Crisi: non solo licenziamenti. Nascono imprese dal volto umano

mercoledì 3 Settembre 2014 di Staff Giovani Impresa

Non solo licenziamenti e delocalizzazioni delle attività produttive, la crisi che ha colpito duramente l’Italia ha anche moltiplicato le esperienze imprenditoriali e cooperative innovative capaci di conciliare solidarietà con il giusto reddito.

Anche di questo si parlerà alla tre giorni del  XXXVIII Convegno Nazionale dei Consiglieri Ecclesiastici della Coldiretti a Roma La fraternità: percorso profetico per un’ economia dal volto umano che inizia oggi, mercoledi 3 settembre all’Ergife Palace Hotel con il saluto del Segretario di Stato S.E. il Cardinal Pietro Parolin,  insieme al Presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo e il Consigliere Ecclesiastico Nazionale Don Paolo Bonetti, a partire dalle ore 15,00.

L’agricoltura è diventata terra di frontiera per l’integrazione di giovani, rifugiati, immigrati, carcerati, disabili e tossicodipendenti con le imprese chiamate a svolgere un ruolo attivo per il bene comune in una società a forte rischio di disgregazione.
Nell’occasione saranno presentate straordinarie storie di accoglienza direttamente dagli imprenditori, ma anche una analisi sull’occupazione in agricoltura che è l’unico settore che in controtendenza ha fatto registrare un incremento ed infine una prima fotografia dell’agricoltura sociale in Italia, alla luce del disegno di legge recentemente approvato dal Senato.

I lavori si concluderanno Venerdì 5 settembre alle ore 11 con la Santa messa al Santuario del Divino Amore a Roma, presieduta da Mons. Nunzio Galantino, Segretario generale della CEI.