Maria Letizia Gardoni all’inaugurazione del progetto Youth Guarantee

mercoledì 14 maggio 2014 di Staff Giovani Impresa

progetto-giovani-lavoro-youth-guarantee

Ieri si è svolto un importante evento nella sede di Porta Futuro, il centro d’impiego della Provincia di Roma, alla presenza della Presidente della Camera On. Laura Boldrini e del Ministro del Lavoro e degli Affari Sociali, On. Giuliano Poletti. Durante l’incontro organizzato dal Forum Nazionale dei Giovani  è stato presentato il programma Giovani al lavoro: la Youth Guarantee in Italia volto a dare una svolta definitiva alla situazione lavorativa dei giovani in Italia.

L’Onorevole Laura Boldrini, tra le prime ad intervenire, ha voluto evidenziare in modo allarmante quanto sia effettivamente grave la situazione occupazionale dei giovani non solo in Italia, ma anche in altri paesi dell’Unione Europea. Stando alle ultime stime, infatti, la maggior parte dei giovani guarda con preoccupazione al proprio futuro. Disoccupazione e precariato sono le uniche prospettive reali percepite dalle nuove generazioni, che vedono nell’espatrio una delle poche possibilità per potersi realizzare nel mondo del lavoro.  Diventa quindi fondamentale il ruolo delle istituzioni, come la scuola, che deve diventare un punto di riferimento basilare con l’obiettivo di formare i giovani fin da piccoli e orientarli verso il mondo del lavoro.

L’On. Anna Ascani (Intergruppo Giovani del Parlamento italiano), proseguendo sulla scia del discorso fatto dall’On. Boldrini ha sottolineato l’importanza di dover dare risposte sicure ai giovani per quanto riguarda l’area occupazionale. Intervento anche da parte di Giuseppe Failla, Portavoce del Forum Nazionale dei Giovani, che ha ribadito come l’Italia sia piena di opportunità che bisogna saper sfruttare, e in questo senso la Youth Guarantee rappresenta uno strumento assolutamente necessario per aiutare i giovani ad addentrarsi nel mondo del lavoro.

L’incontro ha visto poi intervenire il Ministro Giuliano Poletti, che attraverso un lungo dibattito ha presentato tutto il programma Youth Guarantee, sottolineando nuovamente l’importanza  della collaborazione tra istituzioni e imprese al fine di creare un’offerta di lavoro più ampia e accessibile. In tal senso il Ministro Poletti ha rimarcato l’importanza del settore agricolo come strategico sia da un punto di vista di crescita economica dell’Italia, sia come strumento per creare occupazione.

All’incontro ha partecipato anche Maria Letizia Gardoni, Delegato Nazionale di Coldiretti Giovani, che è intervenuta sottolineando “L’importanza di politiche attive per dare slancio all’economia e quindi all’occupazione giovanile del paese. Il programma di garanzia – ha proseguito la Gardoni – ne rappresenta una buona parte se, e solo se,  non viene interpretato ed attuato come azione di emergenza, ma come piano strategico duraturo nel tempo, volto ad offrire un vero e proprio strumento di formazione ed orientamento per tutti gli under 30 che hanno diritto ad una occupazione e che sia pertinente con le loro capacità ed inclinazioni personali. E’ importante – ha poi concluso la Gardoni – incentivare l’orientamento all’autoimprenditorialità in un momento storico in cui sono tantissimi i giovani, che investono se stessi ed il loro futuro nella cultura d’impresa. Nella pagina del portale ministeriale dedicato alle imprese che possono offrire stage e tirocini ed infine contratti di lavoro, inseriremo le nostre aziende agricole che saranno sicuramente in grado di offrire risposte occupazionali a tutti quei giovani che sono interessati al settore agroalimentare”.

Oggi, invece, una delegazione dell’Intergruppo Giovani Deputati, avrà un incontro ufficiale con il Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, per presentare il programma Youth Guarantee, arricchito di tutto quello che è stato discusso durante l’evento di lancio.