Giovani agricoltori si raccontano: Pasquale Polosa

mercoledì 1 febbraio 2017 di Staff Giovani Impresa

polosa

Tra i giovani agricoltori della Lucania, Pasquale Polosa è quello che ha intuito le innumerevoli potenzialità della canapa: farine e biscotti, pasta e cioccolato, fibra, tessuti e materiale per la bioedilizia oltre che pannelli fonoassorbenti, un solo elemento capace di “trasformare” e “trasformarsi” in tante cose.

Staff: Raccontaci il progetto con cui hai vinto il premio Oscar Green.
Pasquale: Ho vinto il premio grazie alla produzione di canapa alimentare. L’intento è quello di trasformare ed integrare la produzione agricola con quella industriale, utilizzando la canapa come materia prima, grazie alla sua versatilità. Partendo da una serie di materie prime di altissima qualità che apportano risparmi e benefici sotto vari punti di vista. L’obiettivo è quello di realizzare un processo produttivo sostenibile con un occhio di riguardo all’ambiente, alla salute, al territorio e all’economia aziendale. Un progetto di filiera che lega la tradizione all’innovazione accomunando agricoltura, ambiente e sviluppo economico.

Staff: Cosa ha significato per te l’esperienza degli Oscar Green?
Pasquale: La partecipazione a quest’evento è stata interessante, non solo per la vittoria e la visibilità che la mia azienda ha avuto, ma soprattutto per la conoscenza di persone straordinarie e produzioni inaspettate, che sicuramente contribuiranno al cambiamento del nostro paese

Staff: 3 motivi per cui consiglieresti ai giovani imprenditori agricoli di partecipare al concorso Oscar Green 2016.
Pasquale:
1- Visibilità che la loro azienda potrebbe avere sul territorio nazionale

2- Emozioni che si vivono in un evento di questa portata

3- Apertura mentale che tutte le aziende si trasmetteranno in reciprocamente