RNext: Gardoni tra i giovani innovatori che cambieranno il mondo

venerdì 5 giugno 2015 di Staff Giovani Impresa

RNext Maria Letizia Gardoni

RNext la Repubblica degli Innovatori approda oggi venerdì 5 giugno a Genova, con un incontro incentrato sulle storie di quei ventenni che, grazie alle loro idee innovative e alla loro intraprendenza, saranno in grado di cambiare il mondo.
L’evento è iniziato alle 9:30, presso il Palazzo Ducale a Genova, con una mattina dedicata a Quei magnifici 20 e alle testimonianze dei giovani italiani under 30 che stanno provando a scrivere un futuro diverso, puntando a modelli di sviluppo sostenibile e a uno stile imprenditoriale innovativo, capace di essere preso ad esempio anche dagli altri Paesi del mondo. Tutto ciò è reso possibile dalla capacità dei giovani di fare rete e utilizzare le straordinarie opportunità offerte da internet per connettere e far conoscere anche le piccole realtà locali nel mercato globale.

Tra le storie d’eccellenza c’è anche quella della nostra Maria Letizia Gardoni, giovane imprenditrice agricola di prima generazione, che ha trasformato il suo amore per il mondo agreste non solo in un lavoro, ma in uno scopo di vita. A 19 anni ha fondato la sua azienda nelle campagne marchigiane, rivolgendosi alla produzione di ortofrutta per ristoranti macrobiotici, ed è oggi alla guida dei giovani agricoltori di Coldiretti in qualità di delegato nazionale di Coldiretti Giovani Impresa. “Siamo i nuovi startupper dell’agricoltura che guarda al futuro. La nostra è una innovazione tecnologica, di processo, di servizio“.
Attualmente Maria Letizia sta sviluppando un progetto di agricoltura sociale, che vedrà la prossima apertura di un centro di ippoterapia e di una fattoria didattica, con lo scopo di aiutare le persone a trovare la fiducia in sé stessi e avvicinare le nuove generazioni alla vita rurale.

Come lei, sono sempre più numerosi i giovani attratti dall’agricoltura, un mondo in cui intravedono la possibilità di realizzarsi non solo da un punto di vista professionale, ma anche personale.
Questo è inoltre il momento migliore per investire in agricoltura perché, come spiega la stessa Maria Letizia Gardoni, “negli ultimi 15 anni l’agricoltura italiana è cambiata tantissimo, non più di sussistenza, si è aperta all’innovazione e alla vendita su mercati esteri. I giovani sono i protagonisti di questo cambiamento.”
Da sempre attenta a rispettare il principio fondamentale della tutela e della valorizzazione delle tradizioni e della straordinaria biodiversità Made in Italy, Maria Letizia afferma che il ruolo dei giovani in agricoltura sta facendo rivivere quella passione che è l’ingrediente segreto che sta dietro alla grande eccellenza italiana, fatta di tradizioni e prodotti distintivi unici, ma anche attenzione alla sostenibilità ambientale.