Le aziende della Green Economy creano nuovi posti di lavoro

mercoledì 4 giugno 2014 di Staff Giovani Impresa

AgrigiocattoliAgrigiocattoli

Secondo il dossier Lavorare e vivere green in Italia, redatto in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente – proclamata dall’ONU – e presentato al Nelson Mandela Forum di Firenze (dove sono giunti diecimila coltivatori provenienti dalle diverse regioni insieme al Presidente Coldiretti Roberto Moncalvo e ai Ministri dell’ambiente Gian Luca Galletti e dell’agricoltura Maurizio Martina) dalla green economy si aprono opportunità per oltre 100mila posti di lavoro nelle campagne, con l’intento di contribuire alla crescita sostenibile e alla ripresa economica ed occupazionale del nostro Paese.

“Oggi nelle campagne il lavoro c’è sia per chi vuole intraprendere con idee innovative, che per chi vuole trovare un’occupazione anche temporanea”, queste le parole del Presidente Roberto Moncalvo che ha poi sottolineato  “l’esperienza dimostra che molti giovani hanno saputo riconoscere ed incarnare le potenzialità del territorio, trovando opportunità occupazionali, ma anche una migliore qualità della vita”.

In seguito alla crisi economica, le opportunità di trovare un posto fisso  sono nettamente diminuite e secondo un sondaggio Coldiretti-Ixè, tra i desideri nascosti degli italiani ci sarebbe proprio quello di tornare a vivere in campagna (il  32,7%). Un interesse che riguarda anche i giovani under 35, che nel 46% dei casi cambierebbero il proprio impiego attuale, per diventare imprenditori agricoli se solo si avesse la possibilità di un terreno. La crescita di opportunità nel settore agricolo, è dovuta al fatto che al suo interno si sono sviluppati nuovi mestieri: dall’agriturismo alle fattorie didattiche fino agli agriasilo; dalla vendita diretta dei prodotti tipici e del vino, alla trasformazione aziendale del latte in formaggio, delle olive in olio, ma anche pane, birra, salumi, agrigelati e addirittura agricosmetici.

Tante le idee innovative nate con la green economy, come quella dei peperoncini in verticale e fiori da mangiare salva-ambiente, lanciati dall’azienda toscana Carmazzi, la prima impresa florovivaistica italiana certificata Iso 1400. Marco e Giacomo Carmazzi hanno sviluppato una tecnica di muri verticali adatti ad ogni ambiente, dal balcone alla finestra, che oltre a permettere la coltivazione rendono più vivili e più belli gli spazi urbani.

Km zero salva-ambiente è l’idea di fondo  dell’agrigelateria Lo Scoiattolo di Massa, il cui titolare Paolo Angelini ricava gustosissimi gelati dalle specialità toscane più note, preparati esclusivamente con prodotti forniti dalle aziende agricole della zona accreditate a Campagna Amica: il gelato al Brunello di Montalcino ed un gusto particolarissimo all’olio extravergine di oliva da abbinare alla classica bruschetta Toscana, sono solo due dei gusti insoliti proposti.

Valentina Rappelli, giovane imprenditrice massese, ha avviato una sistema di bioingegneria usando il Vetiver, una pianta capace di prevenire e contrastare fenomeni franosi, smottamenti e frane nel nostro Paese sostituendosi al cemento e ad interventi riparatori di somma urgenza. Il Comune di San Miniato è stato uno dei primi a sperimentare l’applicazione del Vetiver con ottimi risultati.

Paolo Guglielmi, aspirante broker ha avviato nelle campagne di Monte San Vito, in provincia di Ancona, le prime agricolonie: si tratta di veri e propri campi scuola in campagna, per far trascorrere ai bambini del buon tempo a contatto con la natura anche costruendo giocattoli con legno riciclato. Oltre ai bambini, l’azienda ospita ragazzi disabili per il recupero lavorativo e accoglie anziani per insegnare ai giovani gli antichi mestieri artigiani e contadini, abbinando anche l’organizzazione di laboratori didattici, oltre alla produzione di ortaggi biologici che commercializza nella rete di Campagna Amica.

A “Ca’ Lumaco”, in Emilia Romagna, Emanuele Ferri ha scelto di utilizzare le tecnologie elettroniche per salvare dall’estinzione la Mora Romagnola, una delle razze di maiale più antiche dell’Emilia Romagna, patrimonio per la biodiversità. In collaborazione con il Politecnico di Milano, ha introdotto nella sua stalla una webcam consultabile anche tramite iPhone; la marchiatura avviene con un microchip che permette di risalire all’intero albero genealogico dell’animale. Acquistando i suoi salumi è possibile conoscere: alimentazione, controlli veterinari, igiene degli ambienti e la cura della stagionatura delle carni.

L’azienda agricola Remedia, nel Forlivese, coltiva circa 10 ettari di terreno con oltre 150 specie di erbe aromatiche e officinali(link) da trasformare in più di mille preparati per prodotti erboristici e cosmesi vegetale direttamente nel proprio laboratorio, offrendo lavoro a più di 30 persone e portando avanti un’attività di ricerca che consente di sfornare prodotti sempre innovativi. Il rispetto della natura, inizia dalla coltivazione che non solo è biologica ma anche bioenergetica, cioè supportata da un metodo sviluppato in seno all’azienda stessa per migliorare ulteriormente la fertilità dei terreni e la salute delle piante.

L’Agriturismo Valle Reale (Frosinone) propone un’ originalissima linea di bomboniere gastronomiche abbinata all’innovativo servizio di wedding  planner green, con soluzioni utili ed ecocompatibili per l’organizzazione del matrimonio. Dall’allestimento floreale, al pranzo nuziale con menu a km zero; dal pic-nic organizzato nel verde attrezzato dell’azienda, alla fattoria didattica per intrattenere i bambini durante l’evento, fino alle bomboniere confezionate con eccellenti prodotti enogastronomici del territorio ciociaro e rifinite con lo strame, pianta tipica delle nostre colline.

A Città Sant’Angelo (Pescara) le migliori spremute di olio extravergine d’oliva diventano gocce grazie ad un innovativo dosatore spray che permette di erogare la dose giusta d’olio, senza sprechi. L’olio della famiglia D’Alessio si accompagna anche alle perle di cacao per diventare un gustosissimo cioccolatino. Una storica azienda agricola che affonda le proprie radici nelle lontane generazioni, coglie la sfida di vincere la scommessa con la contemporaneità.