Expo 2015: dopo anni di divieto, arriva il primo maialetto sardo

sabato 18 aprile 2015 di Staff Giovani Impresa

porceddu maialetto sardo Expo 2015

Sarà diffuso martedì 21 aprile alle ore 9:30 il primo studio su Expo nel piatto, con le curiosità sulle specialità culinarie provenienti da tutto il mondo e che saranno presenti per la prima volta in Italia per l’evento di Expo 2015 a Milano. La presentazione avrà luogo nell’area partenze Aeroporto Mario Mameli di Cagliari-Elmas, in occasione della spedizione, dopo anni di divieto, del primo maialetto sardo porceddu, grazie a una deroga speciale per l’appuntamento dell’esposizione universale di Milano.
Per salutare l’evento tanto atteso, sarà presente il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo e tutta la Giunta nazionale, insieme ai vertici regionali.

Grazie all’intesa tra Ministero della Salute e Regione Sardegna, fortemente sostenuta dalla Coldiretti, i maialini precotti potranno varcare i confini dell’isola per l’Expo 2015 o la degustazione esclusivamente nell’ambito della manifestazione milanese. Un risultato importante per gli allevatori sardi, ma anche per i visitatori di Expo 2015, che potranno apprezzare uno dei prodotti più rappresentativi della tradizione gastronomica nazionale.

Il cibo sarà la principale attrazione che porterà in Italia numerosi visitatori, tra cui circa 8 milioni di turisti stranieri. La maggior parte del budget previsto da turisti e visitatori sarà riservato proprio alla ristorazione e alla spesa agroalimentare, rendendo l’evento di Expo 2015 un’opportunità unica per conoscere cibi, piatti e bevande da tutto il mondo, mai arrivate prima d’ora in Italia, anche grazie a specifiche deroghe previste a livello internazionale.