Finanziamenti Startup Lombardia: i fondi disponibili

martedì 28 Gennaio 2014 di Staff Giovani Impresa

Finanziamenti startup LombardiaFinanziamenti startup Lombardia

Startup e Restart: questi i due bandi promossi dalla regione Lombardia, a favore dei giovani imprenditori locali, per incentivare la creazione e lo sviluppo di imprese Startup.

Un progetto sviluppato nell’ambito del Programma integrato d’interventi a sostegno della creazione d’impresa, che prevede finanziamenti diretti a medio termine e tasso agevolato e contributi a fondo perduto per l’acquisizione dei servizi di affiancamento. I fondi ammontano complessivamente a 30 milioni di euro.

Al bando Startup sono ammessi tutti gli aspiranti imprenditori che risulteranno iscritti al Registro imprese di una delle CCIAA della Lombardia entro 90 giorni dal decreto di approvazione dell’elenco dei Business Plan ammessi.

Potranno inoltre partecipare anche Startup innovative, iscritte alla CCIAA della regione ai sensi dell’art. 25 della Legge 221 del 17/12/2012, e MPMI (Micro Piccole e Medie Imprese) iscritte alla CCIAA della Lombardia da non più di 24 mesi dalla data di presentazione della domanda.

Quest’ultima categoria potrà inoltre partecipare anche al bando Restart, purché le aziende in questione risultino derivanti da imprese preesistenti. Partendo da questa condizione, la MPMI potrà figurare come nuova impresa (Newco) o come sviluppo di un’area aziendale (Spin Off). Non solo, potranno prendere parte al bando anche le MPMI che si presentino come cooperative nate dall’associazione di lavoratori espulsi dal mondo del lavoro, o ancora cooperative rilevanti attività in dismissione.

Il bando Restart riguarda anche le imprese sociali costituite da non più di 24 mesi, che abbiano l’obiettivo di riconversione totale o parziale di aziende in crisi, e le PMI con un piano di rilancio aziendale ammesso ai sensi del decreto 7623 del 07/08/2013.

Infine potranno prendere parte al bando anche le PMI che, da non più di 24 mesi dalla data di presentazione della domanda, hanno attivato o attiveranno un rapporto di collaborazione con un soggetto terzo che, oltre ad assumere un ruolo di responsabilità all’interno dell’impresa, avrà anche versato a titolo di capitale sociale un importo minimo di € 50.000,00. L’attivazione della collaborazione e il versamento dovranno avvenire entro 90 giorni dal decreto di approvazione dell’elenco dei business plan ammessi.

Tutte le imprese che vorranno partecipare al bando dovranno avere sede operativa o domicilio fiscale in Lombardia.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito web del progetto www.re-startup.regione.lombardia.it.