Natale sulle tavole, se ne parla domani all’Assemblea nazionale Coldiretti

mercoledì 18 Dicembre 2019 di Redazione Giovani Impresa

Tavola di NataleTavola di Natale

All’indomani della presentazione della manovra di bilancio è convocata l’Assemblea nazionale della Coldiretti con le rappresentanze degli agricoltori da tutte le province e regioni d’Italia e dei movimenti dei giovani, delle donne e dei pensionati per analizzare i contenuti è l’impatto sul settore.

Al centro dei lavori anche le scelte di acquisto delle famiglie in questi giorni di Natale dalle quali dipende il futuro di centinaia di migliaia di aziende italiane ma anche la difesa del lavoro, del territorio e del patrimonio di biodiversità. L’alimentare  è quest’anno la voce più rilevante del budget natalizio delle famiglie italiane con regali enogastronomici, pranzi e cenoni fuori e dentro le mura domestiche.

I numeri del “Natale 2019 sulle tavole degli italiani” saranno illustrati nel rapporto Coldiretti/IXE’ presentato in occasione dell’Assemblea nazionale domani giovedì 19 Dicembre alle ore 9,30 all’Hotel Ergife in via Aurelia 619 a Roma con il presidente Coldiretti Ettore Prandini, il presidente Ixe’ Roberto Weber e il Ministro della Salute Roberto Speranza.

L’analisi rivela come cambia il Natale con la spesa prevista, il tempo trascorso in cucina, i consumi dei prodotti simbolo, le sfide storiche tra le diverse specialità ma anche i nuovi trend 2019 sui cesti enogastronomici del Natale con l’esposizione guidata e la sfilata dei dolci tipici locali durante la quale saranno svelati i segreti delle ricette conservate da generazioni nelle campagne.

Le vacanze di Natale sono però anche l’occasione per recarsi più frequentemente a mangiare fuori dove sono in agguato i menu acchiappaturisti con piatti sbagliati che verranno messi in tavola dal vivo e spiegati con l’aiuto di esperti per aiutare a non cadere nelle trappole.

Per l’occasione sarà anche illustrata la prima carta d’identità ideata da Coldiretti e Asacert proprio per certificare i veri ristoranti italiani e proteggerli dai fake e dall’utilizzo di prodotti tricolori tarocchi.