Giovani Imprenditori

I nostri giovani si raccontano

4 Maggio 2020

Irene Sciolla: vino e nocciole delle Langhe all’insegna dell’innovazione

This Google Map cannot be loaded because the maps API does not appear to be loaded

Irene Sciolla è la giovane titolare dell’azienda agricola Bricco del Cucù, sita in un territorio di naturale bellezza e di grande tradizioni piemontesi: le Langhe, territorio di produzione di vini pregiati. Il comune di appartenenza è Bastia Mondovì in provincia di Cuneo, piccolo paesino sulla sponda destra del fiume Tanaro.

Il nome dell’azienda nasce nel 1990, anno di fondazione, ed è l’unione del nome della borgata Bricco con quello della vigna padronale detta del “Cucù” proprio perché, secondo la leggenda, il primo cuculo della stagione nidifica sulle querce secolari che si trovano ai bordi della vigna.

La storia dell’azienda è ben più antica e si capisce osservando i muri di pietra della cantina vecchia che risale al 1600. La famiglia Sciolla da Secoli risiede nella borgata di collina portando avanti un’agricoltura di sostentamento: dall’allevamento di bovini, alla coltivazione di nocciole ed ovviamente alla produzione di vino per il consumo personale.

Il padre Dario nel 1990 decide di dedicare le proprie energie nell'azienda di famiglia, ma focalizzandosi solamente nella produzione di vino e coltivazione delle nocciole, le tipiche tradizioni di Langa.

L’azienda ha sempre voluto puntare alla qualità del prodotto finale, infatti tutti i passaggi sia in vigna che in cantina vengono eseguiti direttamente e sotto il controllo di Irene e Dario.

Già partendo dal lavoro in vigna Irene ha scelto di bandire prodotti sistemici e diserbi chimici adottando invece tecniche naturali che tutelano le viti: una potatura verde che permette di ottenere meno grappoli per non appesantire la pianta, trinciatura meccanica ed infine la vendemmia viene effettuata manualmente per far arrivare in cantina solamente le uve migliori.

Il processo qualitativo prosegue quindi in cantina dove tutti i passaggi vengono eseguiti personalmente da Irene e Dario: dalla pigiatura, alla vinificazione, ai vari travasi ed infine all'imbottigliamento che viene eseguito in assenza di ossigeno. Infatti si cerca di coniugare la tradizione e l’innovazione, in questo caso la tecnologia dà una grandissima mano ne sono un esempio le vasche di fermentazione e la macchina imbottigliatrice.

Dal 2016 Irene offre la possibilità di vivere un’esperienza direttamente nella sua cantina, visitare il vigneto panoramico, inebriarsi di emozioni e piacevoli sensazioni, degustando nella nuova ed accogliente sala i vini di produzione aziendale accompagnati dai sapori della tradizione di Langa.

I vini rispecchiano la filosofia e la tradizione dell’azienda: Langhe Dolcetto l’impronta, vino semplice per consumo quotidiano; il Dogliani DOCG da abbinare a primi piatti di pasta fresca per concludere con il Dogliani DOCG Superiore con un affinamento di 18 mesi in grandi botti di legno più 4 anni di riposo in bottiglia prima della vendita.Ma non mancano sfumature di innovazione: come il Langhe DOC Bianco Livor, blend di Arneis e Sauvignon Blanc o il Langhe DOC Rosso Diavolisanti: 60% Dogliani invecchiato 18 mesi in botti grandi di legno e 40% Merlot affinato 18 mesi in barriques.

 

 

 

Contatti aziendali: Azienda Agricola Bricco del Cucù di Sciolla Irene

Località Bricco, 10 – Bastia Mondovì (CN)

Tel. 3317725290

https://www.facebook.com/briccocucuwinery/

https://www.instagram.com/briccocucu_winery/?hl=it

 

Share on: