Giovani Imprenditori

I nostri giovani si raccontano

11 Marzo 2020

Fratelli Pautasso, una tradizione di amore per la terra e per il prossimo

This Google Map cannot be loaded because the maps API does not appear to be loaded

Fratelli Pautasso, Davide e Simone, raccontano la storia della "Cascina del Mulino" abitata dalla famiglia  fin dalla fine dell´800 quando Pautasso Antonio decise di trasferirsi dalle campagne di Castagnole Piemonte, come affittuario a Villastellone in una delle più antiche cascine del paese.

Collocata alle porte di Torino, nel centro storico di Villastellone dispone di 4700 mq di terreno adibito a pioppeto, orto, serra, stalle per i vari animali presenti in fattoria (capre, galline, anitre, conigli, asini, pecora Savoiarda, razza piemontese a rischio d´estinzione, fauna selvatica) vasta aia, aula didattica, servizi igienici privi di barriere architettoniche accessibili ed organizzati per tutti coloro che vogliono trascorrere del tempo in nostra compagnia. Interamente costeggiata, dal rio Stellone e vicina all´antico mulino da cui ne trae il nome ed è conosciuta.

È interamente costeggiata dal rio Stellone e vicina all'antico mulino, che le dà il nome, oggi trasformato in un centro benessere dove potersi concedere piacevoli momenti di relax. La Cascina del Mulino è una realtà presente sul territorio locale da più di cento anni con la sua esperienza contadina, tradizione, cultura, storia ed ospitalità. Le caratteristiche sabbiose del terreno Villastellonese, in alcune zone, ha permesso un diffondersi e un incremento della produzione orticola ancora oggi tipica delle campagne circostanti. La famiglia Pautasso si è dedicata in special modo alla coltivazione della patata, che si contraddistingue per la sua forma ovale e molto regolare e dal gusto decisamente apprezzabile, e degli asparagi ancora oggi prodotti in azienda. All'interno dell’azienda è presente un pastificio agricolo e una Bottega di Campagna Amica dov'è possibile acquistare prodotti a km0.

L’azienda dispone di una vasta aia ed ampi spazi abitati da differenti animali di bassa corte e da socievoli asinelli.

Quella dei fratelli Davide e Simone è la sesta generazione di Pautasso che perpetua la tradizione agricola apportando quell'elemento di innovazione e riscatto sociale per persone diversamente abili ma anche per bambini che vogliono scoprire il bello della campagna. In questa prospettiva, dal 2005 apre le porte alla didattica e oggi è una fattoria accreditata nella rete regionale delle fattorie didattiche della Regione Piemonte. Aderente al progetto "La natura delle cose" nuove fattorie educative della Provincia di Torino promosso da Coldiretti Torino.

Una giornata in fattoria per il bambino è esperienza di ricerca e scoperta, creatività, conquista e avventura, sfida con se stessi, libertà, rivelazione del talento dei sensi; espressione di sé e comunicazione con gli altri, divertimento, immersione nei ritmi naturali, nella ritualità e coralità delle tradizioni della cultura contadina. Ogni proposta ludico–educativo e agricola è volta a favorire nei piccoli ospiti, ma non solo, la conoscenza delle piante ed il loro ruolo nella vita di ogni giorno. L´esperienza della vita contadina, il lavoro fisico, il far parte di un piccolo nucleo di tipo familiare, il contatto con gli animali hanno un effetto benefico sulla salute psico-fisica.

Le attività inoltre vengono svolte in spazi all'aperto attrezzati con lo scopo di sperimentarsi e divertirsi. Da sempre la campagna, con i suoi tempi meno ritmati, gli spazi più dilatati e il contatto diretto con la natura e gli animali, favorisce l´integrazione di persone svantaggiate. Prendersi cura di animali e piante stimola il senso di responsabilità e la socializzazione combatte il senso di inutilità della persona attenuando stati di disagio e malessere. Non da meno sono gli stimoli alla manualità, la sensorialitá, la motricità e la capacità di relazione Alcuni studi dimostrano che prendersi cura di organismi viventi, da soli o in gruppo:

  • Sollecita l'attività motoria;
  • Migliora il tono dell´umore e dell´ organismo in generale;
  • Contribuisce ad attenuare i disturbi comportamentali;
  • Orienta nello spazio e nel tempo stimolando alcune abilità cognitive.

La giornata che “La cascina del Mulino” offre ai piccoli ospiti che la scelgono, si sviluppa a partire da un concetto fondamentale nel quale i titolari dell´azienda credono fermamente: "L'educazione allo sviluppo sostenibile deve divenire uno strumento strategico per la promozione di un comportamento critico e propositivo dei cittadini verso il proprio contesto ambientale".

Ogni percorso è progettato ed accuratamente organizzato: accoglie le sorprese che ogni nuova scoperta riserva, rispetta i tempi dei bambini, non lascia nulla al caso. La giornata si snoda secondo un ritmo che tiene conto del benessere e dell´intensità delle esperienze, dell´individualità e della coralità: il momento dell´accoglienza e della conoscenza reciproca; dell´esplorare e del guardarsi attorno; della scoperta e della riflessione; dello sfogo dell´energia, dell’espressione creativa e della manipolazione; della convivialità e dell´arrivederci.

Una bellissima realtà ricca di progetti grazie ai quali  i fratelli Davide e Simone sono arrivarti finalisti del concorso Oscar Green 2019 nella categoria Noi per il sociale.

Share on: