Case di paglia, la bioedilizia di ultima generazione

L'azienda di Luisa è il magico mondo che vuole continuare a fare sorridere l’ambiente

Qui è il caso di dire che la casa è fatta in casa. Sembra che guardiamo al passato, ma in realtà siamo proiettati nel futuro, verso l’azienda agricola di Luisa, vincitrice di Oscar Green 2018 nella categoria sostenibilità.

Siamo dove si progettano case di paglia, ma si realizzano anche mattoni di argilla, insomma quel che serve per la bioedilizia di ultima generazione. Sono abitazioni altamente performanti sia dal punto di vista della sicurezza che da quello termico e ambientale. Impatto zero, e soprattutto rifiuti zero, sia per la costruzione che in occasione della dismissione.

LUISA CABIDDU rid (2)

I materiali sono tutti naturali e al 90% vengono prodotti in azienda: parliamo della paglia derivante dallo sfalcio del grano Senatore Cappelli di questa azienda, ma anche l’argilla è prodotta qui. Legno e calce sono il risultato di una filiera corta e controllata. E in azienda sono venuti curiosi, ma anche designer e creativi di tutto il mondo per realizzare la loro “casa fatta in casa”.

Cabiddu

Il processo di costruzione è basato sul risparmio energetico e su processi che tutelano l’ambiente, con tecniche ecosostenibili attraverso materiali reperibili in azienda e pratiche di riuso. Qui oltre alle case a impatto zero, ai mattoni di paglia e argilla, ci si impegna anche per le iniziative relative alla fattoria didattica e nella realizzazione di orti sinergici.

LUISA CABIDDU rid (4)

Quello di Luisa è un magico mondo che vuole continuare a fare sorridere l’ambiente.

GUARDA IL VIDEO