Micaela e Paolo: “Abbiamo cambiato vita per amore dell’agricoltura”

Spesso ci siamo sentiti dare dei pazzi per aver abbandonato, soprattutto in questo periodo di crisi, lavori sicuri e ben retribuiti, ma possiamo assicurare, che la soddisfazione e l'orgoglio di veder realizzare il nostro sogno nel cassetto, ci rende veramente fieri e sicuri di aver fatto la scelta giusta

La nostra azienda nasce tra le stupende colline del Monferrato astigiano, grazie alla determinazione di riportare in Piemonte l’antica spezia dello zafferano. Noi siamo Paolo e Micaela e abbiamo deciso di cambiare vita, abbandonando le nostre precedenti attività, per costruire insieme questa nuova azienda. Da antichi trattati storici del XV secolo, abbiamo scoperto come le nostre terre fossero il punto di riferimento per la coltivazione dello zafferano; ed è da questi testi che è partita la nostra avventura. Abbiamo deciso di abbandonare il lavoro da architetto e da direttore di banca per amore dell’agricoltura e, proprio grazie all’amore e alla passione, facciamo nascere prodotti sani e genuini, accuditi con impegno e cura quotidiana.

Coltiviamo e trasformiamo a ciclo chiuso in azienda, la pregiata spezia dello zafferano. Ogni fase del processo viene svolta a mano senza l’aiuto di mezzi meccanici o prodotti chimici. Ad ottobre, quando lo zafferano fiorisce, iniziamo la delicata raccolta dei fiori: mentre ancora tutti dormono, muniti di torce, andiamo alla ricerca di questi stupendi fiori e nell’arco di poche ore, tutto viene raccolto e messo in ceste di vimini. E’ alle prime ore del mattino che ha poi inizio il processo di sfioratura nel nostro laboratorio, con estrema delicatezza e perizia ad ogni fiore vengono estratti gli stimmi dello zafferano, che viene poi essiccato e confezionato. La decisione di lasciare il nostro zafferano in stimmi, e non in polvere, è stata fatta per dare modo di constatare la qualità e la purezza della spezia. Il metodo di coltivazione che adottiamo non è biologico e neanche biodinamico, lo definirei più il metodo del buon senso. La nostra azienda non utilizza prodotti chimici nè diserbanti, ma crea l’ambiente e la condizione migliore di vita per ogni tipologia di pianta. Non vengono effettuati trattamenti preventivi, ma – solo se necessario – trattamenti consentiti nelle coltivazioni biologiche. Questa scelta è stata fatta per rispettare la natura, che in modo naturale, ci fornisce già tante occasioni per poter proteggere o migliorare le nostre coltivazioni.

Per lo zafferano, ad esempio, prepariamo ogni anno un terreno coltivato con colture di sovescio, che significa far crescere soia o legumi, ed una volta raggiunto il giusto tenore, vengono tagliati e lasciati compostare nella terra. In questo modo il terreno sarà nutrito e concimato in modo sano e il nostro zafferano, l’anno successivo, troverà molta sostanza con cui crescere. Tutte queste attenzioni sicuramente rendono la nostra produzione limitata e non intensiva, ma è una scelta di qualità che il consumatore finale percepisce in modo netto e incontrastato. Dobbiamo anche dire che la nostra fantasia non si ferma mai! Con questa incredibile spezia abbiamo infatti realizzato diversi prodotti derivati, come Ambra, un incredibile miele di acacia e zafferano. Abbiamo creato il liquore allo zafferano, un delizioso  digestivo con un aroma unico, ed infine le nostre confetture extra di nashi e zafferano e mele e zafferano.

Oltre allo zafferano coltiviamo piccoli frutti, con cui facciamo delle deliziose confetture extra. Perchè scegliere le nostre confetture? Per la dedizione e l’amore con cui ci prendiamo cura delle nostre piante, perchè ogni mattino i frutti che hanno la corretta maturazione vengono raccolti a mano e subito trasformati, senza quindi passaggi in celle frigo che possano alterare il gusto della frutta. Perchè nelle nostre confetture c’è solo tantissima frutta e un ridottissimo tenore di zucchero, senza aggiunta di conservanti o addensanti.
Spesso ci siamo sentiti dare dei pazzi per aver abbandonato, soprattutto in questo periodo di crisi, lavori sicuri e ben retribuiti, ma possiamo assicurare, che la soddisfazione e l’orgoglio di veder realizzare il nostro sogno nel cassetto, ci rende veramente fieri e sicuri di aver fatto la scelta giusta. Certo, è vero, coltivare la terra non è un gioco da ragazzi, ci vuole impegno e tanta fatica, e noi lo abbiamo scoperto grazie a questa avventura, ma abbiamo anche capito che come agricoltori svolgiamo un ruolo sociale molto importante. Attraverso i Mercati di Campagna Amica, ogni giorno, ci troviamo a confronto con molte persone che desiderano scoprire i nostri prodotti, e dopo ormai diversi anni ci siamo resi conto che il ruolo che abbiamo è quello di veri e propri educatori alimentari. Abbiamo il piacere di spiegare ai nostri clienti tutte le differenze e le qualità di ciò che produciamo, raccontiamo la nostra storia e quello che ogni giorno facciamo per fare in modo che sul nostro banco, possano arrivare solo prodotti di altissima qualità, ed è questo che piace ai nostri clienti.