Agricoltura e allevamento: ad un passo dalla città, la Storia di Federica

Se sono riuscita a realizzare il mio sogno devo ringraziare i miei genitori che hanno creduto in me e mi hanno sempre supportata. Mi sveglio ogni mattina alle 6.15 per la mungitura, la pulizia della stalla e l’alimentazione degli animali

Agricoltura e allevamento e poi passione, passione e ancora passione. E’ stata questa la molla che ha spinto Federica, 26 anni, ad aprire il suo allevamento di capre a Ponteranica, un comune alle porte di Bergamo. Tutto è nato durante il tirocinio richiesto dal suo corso di studi per ottenere la Laurea in allevamento e benessere animale. Il destino l’ha portata a fare lo stage nell’allevamento di Battista, il decano degli allevatori di capre della provincia di Bergamo, un vero maestro che le ha insegnato tutti i segreti di questa attività, dalla gestione degli animali fino alla produzione dei formaggi. Dopo questo fortunato incontro, Federica non ha più avuto dubbi e, pur non essendo “figlia d’arte”, ha capito che il suo futuro l’avrebbe costruito nel settore agricolo. Giorno dopo giorno ha messo a fuoco il suo progetto e nel 2012 ha iniziato la sua avventura imprenditoriale con l’apertura dell’azienda Val del Fich.

val del fich

Ha fatto rivivere alcuni terreni di famiglia che da tempo erano inutilizzati e ricoperti di rovi e, grazie a fondi europei riservati all’insediamento dei giovani agricoltori che  è riuscita ad ottenere con la consulenza di Coldiretti Bergamo, ha costruito una stalla completamente in legno e con grande caparbietà ha avviato il suo allevamento di capre che con il tempo ha completato e strutturato. “Non è filato sempre tutto liscio – racconta Federica – all’inizio c’è stato qualche intoppo, ma alla fine l’ottimismo ha prevalso. Se sono riuscita a realizzare il mio sogno devo ringraziare i miei genitori che hanno creduto in me e mi hanno sempre supportata. Mi sveglio ogni  mattina alle 6.15 per la mungitura, la pulizia della stalla e l’alimentazione degli animali.  Operazioni che ripeto dopo il tramonto. E poi c’è tutta la parte della produzione dei formaggi. E’ un bell’impegno, ma sono contenta così”.  

federica con le caprette

Oggi possiede 40 capi in lattazione di razza Saanen, trasforma con molta cura il latte che munge nel suo caseificio aziendale e vende direttamente la sua variegata produzione di formaggi. Poiché non tutti hanno la possibilità di andare nella sua azienda a fare la spesa, su ordinazione, fa anche consegne a domicilio. Federica  produce con molta cura i suoi formaggi e pone la massima attenzione a tutti i dettagli. Molto apprezzati sono i suoi formaggi aromatizzati e anche quelli più stagionati riscuotono molti consensi. Nel 2016  il  suo “Tronchetto crosta fiorita” ha vinto il 1° premio eccellenza al concorso internazionale “All’ombra della Madonnina” che ogni anno si tiene a Milano. Una grande soddisfazione per lei che è partita completamente da zero. Federica ha poi arricchito la sua azienda con un frutteto e una coltivazione di piccoli frutti, questo le permette di produrre marmellate che vende creando abbinamenti con i suoi formaggi. Da poco ha sperimentato anche le confetture realizzate con i petali di fiori per i palati alla ricerca di nuovi sapori. Poiché il sogno di Federica prevede anche di dare la possibilità ai bambini di vivere l’esperienza della vita in campagna che lei ama tanto, organizza attività didattiche per le scolaresche e agri-campi estivi.

Federica in caseificio

I momenti che passo con i bambini che vengono nella mia azienda per conoscere da vicino il mondo dell’agricoltura per me  sono impagabili – spiega   Federica – quando vedo che si interessano così tanto alle caprette e alla fine della giornata chiedono alla mamma di comprare la tuta e gli stivali come i miei perché vogliono fare gli agricoltori provo una grande soddisfazione”. Per far comprendere alle nuove generazioni i delicati equilibri della natura e il valore della biodiversità, nella sua azienda ospita capi di molte razze animali. Il suo fiore all’occhiello sono le particolarissime pecore Kerry Hills, una vera rarità nel nostro Paese. Nello scorso mese di dicembre Federica ha ricevuto un premio dalla Camera di Commercio di Bergamo per l’originalità della sua azienda e per i risultati che in pochi anni è riuscita a raggiungere.

Prodotti di Federica