Agricoltura, Impresa 2.Terra: al via i corsi in Umbria

lunedì 22 febbraio 2016 di Staff Giovani Impresa

Agricoltura e formazione: i corsi Impresa 2.Terra in UmbriaAgricoltura e formazione: i corsi Impresa 2.Terra in Umbria

Nati dalla collaborazione tra Coldiretti Giovani Impresa e INIPA, l’ente di formazione di Coldiretti, hanno preso il via anche in Umbria i corsi di formazione del progetto Impresa 2.Terra, dedicato a tutti quei giovani che desiderano investire il proprio futuro in agricoltura. La finalità del progetto è di dare – a quanti sono inseriti o si avvicinano all’agricoltura – la consapevolezza della sfida che li attende, in termini di domanda di beni e servizi da parte di un mercato in continua evoluzione, della necessità di operare in rete con modelli produttivi sostenibili, efficaci ed efficienti.
Il programma fa proprie le finalità strategiche del progetto Coldiretti per la Filiera Agricola Italiana. Numerosi i partecipanti ai due corsi attivati in Umbria nell’ambito del progetto, Filiera e marketing agroalimentare e Creazione e sviluppo d’impresa. Tra i temi trattati vi saranno aspetti relativi alla politica associativa di Coldiretti, incentrata sulla salvaguardia delle produzioni locali e del made in Italy, ma si parlerà anche delle Politiche europee e nazionali per le imprese agricole, del nuovo Programma di Sviluppo Rurale, soffermandosi sulle opportunità per i giovani, nonché di aspetti più tecnici e dell’accesso al credito.

Si tratta di un importante percorso formativo per giovani che vogliono impegnarsi e misurarsi in un settore pieno di opportunità come è quello agricolo – sottolinea la delegata regionale Coldiretti Giovani Impresa Elena Tortoioli. Il progetto formativo totalmente gratuito e che prevede anche interessanti visite didattiche presso alcune aziende, si muove sui molteplici aspetti che riguardano oggi la nuova impresa agricola multifunzionale.
Una valida opportunità – conclude Tortoioli – che potrebbe fare da apripista in futuro anche all’Oscar Green, il concorso annuale che premia le idee più fresche e vincenti promosse dagli agricoltori italiani, con sempre più giovani che stanno interpretando in chiave innovativa, le opportunità offerte dal mondo rurale.