Puglia, Oscar Green 2013: giovani imprenditori crescono

giovedì 8 agosto 2013 di Staff Giovani Impresa

Oscar Green Puglia 2013Oscar Green Puglia 2013

Una fibra per rivestire mobili ottenuta dalla pianta del fico d’india, un agri-lido nel cuore del Salento e una tecnologia in grado di produrre mozzarelle di pecora. Si tratta soltanto di alcune fra le migliori idee imprenditoriali premiate nel corso degli Oscar Green Puglia lo scorso 31 luglio. Una sintesi perfetta di innovazione e alta qualità che rappresenta il meglio dell’imprenditoria agricola giovanile di questa regione.

A consegnare i premi ai vincitori è stato il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele, il quale ha ribadito la necessità di salvaguardare e promuovere il patrimonio del Mezzogiorno e di questa regione in particolare. Alla premiazione era presente anche il Direttore di Coldiretti Puglia, Antonio De Concilio, che ha invece sottolineato l’esigenza di rendere trasparenti i passaggi della filiera e adattarsi sempre più agevolmente alla richieste del consumatore.

Fra i premiati segnaliamo Marcello Rossetti, ideatore di “Sikalindi – Verafibradificod’india che si è distinto nella categoria “Stile e cultura d’impresa”. L’imprenditore ha creato una fibra prodotta dalla pianta di fico d’india utilizzata per rivestire mobili e complementi d’arredo.

Ha ottenuto, invece, il premio “Non solo agricoltura” la Masseria Del Duca di Gianpaolo Cassese, la prima azienda agricola pugliese che dotata di un impianto a biogas è in grado di produrre energia elettrica sufficiente a ricoprire il fabbisogno aziendale. Nella categoria “Esportare il territorio”, invece, si è distinta l’azienda agricola di Nicola Santoro produttrice di quattro tipologie differenti di olio extra vergine.

Il premio “In filiera” è stato assegnato alla Fiordelisi srl, un’azienda leader nel mercato europeo per la produzione di vegetali essiccati al sole.  A meritare un riconoscimento nella categoria “Campagna Amica” è stato invece il singolare lido salentino, Beach Eden di Marina di Salve, dotato di un terreno agricolo dove vengono coltivati gran parte dei prodotti serviti nel ristorante e bar.

Il premio “Ideando” è stata assegnato allo staff di Alessandro Camassa, rappresentante ATI Progetto ST, che ha avviato un progetto di ricerca, riservato a giovani agricoltori, per mettere a punto una tecnologia per produrre mozzarelle da ruminanti minori.
Infine la menzione speciale di “Paese Amico” è andata a Dario Schirone, responsabile dello store IKEA di Bari, per la serie di iniziative volte a promuovere la filosofia di Campagna Amica all’interno del negozio.