Premiazione Oscar Green per la Giornata dell’Innovazione a Expo 2015

lunedì 28 settembre 2015 di Staff Giovani Impresa

Oscar Green 2014 Coldiretti

Tantissimi giovani agricoltori in arrivo a Expo per la premiazione degli Oscar Green 2015, durante la prima giornata dedicata all’innovazione, che porteranno in scena le loro idee creative per raggiungere nei prossimi decenni l’obiettivo di Nutrire il Pianeta Energia per la Vita, fissato dall’Expo che si trasforma per l’occasione in un palcoscenico della rivoluzione in arrivo sulle tavole e non solo. L’Esposizione Universale di Milano sarà invasa da giovani provenienti dalle campagne di tutte le regioni italiane, ma anche dall’estero, per partecipare alla premiazione degli Oscar Green 2015, il premio alle imprese più innovative promosso dai giovani della Coldiretti.

L’appuntamento è per venerdì 2 ottobre all’Expo dalle ore 9:30 al Padiglione Coldiretti No Farmers No Party, all’inizio del Cardo Sud, dove saranno allestiti spazi per consentire di toccare con mano l’estro, i prodotti e le straordinarie storie di innovazione di cui sono protagonisti i nostri giovani, che hanno portato la creatività nei campi e sono destinati a cambiare la vita quotidiana della gente.

Nell’occasione sarà presentato lo studio della Coldiretti sul ritorno dei giovani nelle campagne e sul loro impulso alla competitività e alla crescita sostenibile del Paese. Tra gli altri saranno presenti, insieme al presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo e alla Delegata dei giovani Coldiretti Maria Letizia Gardoni, il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il Presidente dei giovani di Confindustria Marco Gay e il Commissario Unico Expo 2015 Giuseppe Sala.

Grazie ai giovani imprenditori agricoli, il binomio agricoltura e innovazione è diventato sempre più frequente negli ultimi anni e, come dichiara la stessa Maria Letizia Gardoni, delegata nazionale di Coldiretti Giovani Impresa, “l’agricoltura si è presentata come uno dei settori dell’economia italiana che più ha saputo interpretare i paradigmi dell’innovazione, della modernità, oltre che della creatività. Lo ha fatto riconquistando il suo ruolo sociale nel rispetto delle tradizioni, dei territori e del principio della distintività. È tutto ciò che la rende eccellenza del Made in Italy di per sé, attraendo le nuove generazioni che, a loro volta, la rendono sempre più intraprendente.”