Oscar Green 2016, il Lazio incorona le sue aziende innovative

giovedì 21 luglio 2016 di Redazione Giovani Impresa

Vincitori Oscar Green 2016 LazioVincitori Oscar Green 2016 Lazio

Due romani, Cristiano Scarpa e Vincenzo Mancino, premiati alla selezione regionale degli Oscar Green 2016, il premio nazionale promosso da Coldiretti per valorizzare i giovani imprenditori che fanno innovazione in agricoltura. La cerimonia di Oscar Green, giunta ormai alla decima edizione, è stata ospitata nella sala giunta della Camera di Commercio di Roma.  Cristiano Scarpa, vincitore categoria Campagna Amica, è a capo della Gea, società che fa ortofrutta a Guidonia Montecelio. Verdure, frutti e ortaggi vengono consegnati ogni giorno a domicilio da fattorini in bicicletta. Prodotti a chilometro zero per un’attività che ha il merito di azzerare le emissioni. Il massimo della sostenibilità ambientale.

Il secondo premiato (categoria Fare Rete) è Vincenzo Mancino, inventore della ProlocoDol, dove Dol è acronimo di denominazione di origine laziale. Promuove i prodotti locali e due anni fa ha lanciato al mercato di Campagna Amica del Circo Massimo il progetto sociale del cibo agricolo libero, coinvolgendo nelle attività lavorative le detenute del carcere di Rebibbia.

Premio anche a Karim Cirillo di Acquapendente (categoria Impresa 2.Terra). Karim è titolare di Le Roghete, azienda innovativa e multifunzionale che fa olio biologico, vino, miele, alleva maiali di razza cinta senese e propone ai suoi visitatori lo sfilaccione, panino con spalla di maiale cotta nella birra.

Riconoscimento (nella categoria Paese Amico) anche alla preside del Savoia di Contigliano, provincia di Rieti, Maria Rita Pitone. I ragazzi del suo istituto hanno elaborato un progetto per l’impiego dei droni in agricoltura e un altro, già premiato a Expo, per il recupero di antiche varietà di fagioli un tempo coltivati nelle campagne reatine.

Premio (categoria We Green) a Antonio Siragusa di Pescosolido, provincia di Frosinone. Antonio ha trasformato l’azienda agricola della madre in un bio-agriturismo dove i giovani ospiti, tra cui molti studenti di università americane, sono coinvolti nella manutenzione dei sentieri delle colline della Val Comino e nella cura dell’orto.

A consegnare gli attestati di Oscar Green sono stati il Presidente della Cciaa di Roma, Lorenzo Tagliavanti, il presidente della Coldiretti del Lazio Davide Granieri  e il direttore di Coldiretti Lazio Aldo Mattia, il consigliere ecclesiastico nazionale don Paolo Bonetti e il Segretario nazionale di Coldiretti Giovani Impresa, Carmelo Troccoli.