Oscar Green 2016, il FVG incorona le sue aziende più innovative

lunedì 8 agosto 2016 di Redazione Giovani Impresa

Oscar Green 2016, i premiati della finale regionale FVGOscar Green 2016, i premiati della finale regionale FVG

Una serata ricca di emozioni quella trascorsa presso l’Agriturismo Bosco di Museis a Cercivento per la premiazione Oscar Green 2016 Friuli Venezia Giulia, il concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa con l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica che premia l’innovazione, valorizza i progetti dei giovani imprenditori agricoli e promuove l’agricoltura.

All’Agriturismo Bosco di Museis, prima agricomunità educativo assistenziale per adolescenti d’Italia dove trovano accoglienza molti ragazzi italiani e stranieri, sono accorsi moltissimi i giovani imprenditori agricoli del Friuli Venezia Giulia per assistere alla consegna dei 5 riconoscimenti. L’evento ha potuto contare anche sulla partecipazione dell’Assessore Regionale all’agricoltura, Cristiano Shaurli, del Presidente Coldiretti FVG Dario Ermacora, del Delegato di Coldiretti Giovani Impresa FVG Marco De Munari, di Don Paolo Bonetti, consigliere ecclesiastico nazionale Coldiretti, del Sindaco del Comune di Cercivento, Luca Boschetti, insieme ai presidenti provinciali Coldiretti e ai delegati provinciali di Giovani Impresa.

Ecco i premiati Oscar Green FVG delle diverse categorie:

Impresa 2.Terra: STEFANO BLARASIN (26 anni) E EDOARDO BRAIDA (23 anni) dell’Az. Agr. Zalpa di Castelnovo del Friuli (Pn) per il successo imprenditoriale risultato del connubio tra creatività e originalità. I due giovani allevano alpaca e lama per ripopolamento, ripristino ambientale di aree abbandonate e produzione di lana. Questi simpatici animali sono utilizzati anche per attività didattica, passeggiate e pet therapy. L’azienda ha avviato anche la coltivazione di zafferano.

Campagna Amica: SILVIA PARAVANO (39 anni) dell’Az. Agr. La Quercia di Mortegliano (Ud) per aver raggiunto direttamente il consumatore finale rispondendo alle esigenze di sicurezza alimentare, qualità dei prodotti, tutela ambientale e dando lustro a uno dei prodotti più tipici del Friuli: la farina di mais. Dalla farina di mais infatti non solo polenta. Silvia attua una costante ricerca di prodotto per garantire nuove offerte diversificate al passo con i gusti dei consumatori. Dalle varietà autoctone e pregiate di mais ha saputo spingersi nel mercato oltre che con la farina, con tutta la varietà di prodotti da forno, dai biscotti ai grissini, fino alla pasta 100% di mais. Nei mercati di Campagna Amica di Udine ha da poco introdotto anche il pane fresco, rigorosamente con farina di mais e frumento, che dal forno arriva ancora caldo direttamente sotto il gazebo.

We Green: DAVIDE SAMSA (39 anni) dell’Az. Agr. Samsa Paolo e C. di Fogliano Redipuglia (Go) per aver posto particolare attenzione alla tutela dell’ambiente ponendosi come interprete di un modello di sviluppo attento alla sostenibilità. L’Azienda di Davide, che si sviluppa nella landa carsica, da sempre attenta all’ambiente, autosufficiente dal punto di vista energetico, ha trasformato quelli che potevano essere limiti determinati dall’ambiente, povero e poco produttivo in opportunità. Quello di Davide è un bio agriturismo, vincitore di premi internazionali sulla sostenibilità energetica, che ha introdotto tra i primi in Italia gli agribus elettrici per portare i visitatori a fare il tour nel bio parco.

Fare Rete: CRISTIAN SPECOGNA (29 anni) dell’Az. Agr. Specogna Leonardo di Corno di Rosazzo (Ud) per aver creato un legame di rete per lo sviluppo di progetti innovativi coniugando agricoltura e arte. Da Papa Francesco, al Principe Alberto di Monaco fino al Team Ferrari di Formula 1…queste solo alcune figure internazionali di spicco a cui l’azienda Specogna ha donato il proprio vino. Coltura e cultura insieme per esportare il meglio del made in Italy, questa l’idea di Cristian che l’ha portato ogni anno a creare un’edizione limitata dei vini riserva, le cui etichette vengono dipinte a mano da grandi artisti regionali e nazionali, convinto che l’unione di eccellenze italiane, vino e pittura, arte e cultura, possa essere un valore aggiunto da esportare nel mondo.

Paese Amico: il Comune di Trieste per aver dato un importante contributo per l’attuazione dei progetti promossi da Coldiretti. Tre mercati di campagna amica ospitati nelle più prestigiose piazze della citta, una grande attenzione ai prodotti del territorio a km zero e tanta educazione ambientale ed alimentare ai piccoli cittadini: una collaborazione strettissima con Coldiretti che organizza per i bambini i laboratori del gusto e porta in classe l’agricoltura ed il lavoro dei campi. Oltre 500 i bambini e le bambine coinvolte in questo progetto.

‘Quelli premiati oggi con Oscar Green sono cinque esempi per il FVG, ma molti altri ce ne sono, di tanti giovani imprenditori agricoli che hanno preso in mano un settore spesso considerato vecchio, saturo e inappropriato e ne hanno fatto un mondo di pionieri, rivoluzionari, innovatori e attivisti impegnati nel costruire un mondo migliore per se stessi e per gli altri.’ ha affermato Marco De Munari, delegato Giovani Impresa FVG ‘e di questo forte legame tra agricoltura e sfera sociale né è un esempio anche l’agricomunità del Bosco di Museis che ci ha ospitato come in una grande famiglia, organizzando al termine delle premiazioni un meraviglioso momento conviviale multietnico’.