Olio EVO Made in Italy, per salvarlo storica mobilitazione

martedì 27 settembre 2016 di Staff Giovani Impresa

Olio EVO Made in Italy: Giovani che manifestanoOlio EVO Made in Italy: Giovani che manifestano

Olio EVO Made in Italy, tra i fiori all’occhiello della nostra agricoltura: in questo periodo dell’anno, inizia proprio la raccolta delle olive, per realizzare quello che viene riconosciuto come prodotto-simbolo dell’agroalimentare italiano.
Proprio a tutela del vero olio EVO Made in Italy, diecimila agricoltori italiani con i propri trattori lasceranno le campagne per difendere il prodotto italiano più rappresentativo della dieta mediterranea durante la Giornata Nazionale dell’extravergine italiano, in programma per il 29 settembre a partire dalle 8,30, dentro e fuori al Mandela Forum di Firenze in Toscana, che è la regione con l’immagine più sfruttata per spacciare l’olio di oliva straniero come italiano, nel mondo.

Concorrenza sleale, speculazioni, mancanza di trasparenza, truffe ed inganni, mettono a rischio il futuro di quello che, come già precedentemente sottolineato, è considerato prodotto-simbolo della dieta mediterranea Made in Italy. Durante la Giornata Nazionale dell’olio EVO Made in Italy, verrà degustato l’olio italiano nuovo, dell’annata 2016/2017, proveniente dalle diverse regioni, con le valutazioni di esperti assaggiatori, ma saranno anche rese note le prime previsioni produttive in Italia per la raccolta di quest’anno, con una partecipata spremitura in piazza. Sarà anche l’occasione per conoscere, dal vivo, le proprietà della produzione nazionale che può contare sul maggior numero di olio di oliva extravergine a denominazione in Europa e sul più vasto patrimonio di varietà di olive del mondo. Verrà inoltre fatto un focus sulle truffe dell’olio con la dimostrazione pratica delle frodi e degli inganni più frequenti in Italia e nel mondo, ma in azione ci sarà anche il tutor dell’extravergine per guidare nell’ acquisto e nel consumo. Le molteplici proprietà dell’extravergine Made in Italy saranno, infine, oggetto dell’open space dedicato all’innovazione, quella propria dei nostri giovani agricoltori, con eclatanti curiosità dalla cucina alla tecnologia, dai nuovi prodotti alla cosmetica fino all’olio di oliva più costoso al mondo.

“Parliamo di olio EVO Made in Italy, simbolo della nostra agricoltura, che è anche il prodotto agricolo più controllato al mondo – ha dichiarato Maria Letizia Gardoni, Delegata Nazionale dei Giovani Imprenditori agricoli di Coldiretti – e questo garantisce una sicurezza alimentare che va a beneficio della salute del consumatore finale. Purtroppo, però, l’olio extravergine d’oliva italiano è anche uno dei prodotti più falsificati: solo nel 2015 le contraffazioni sono quadruplicate, aumentando del 480% e questo, ovviamente comporta e racconta come molto dell’olio che viene posto sugli scaffali sia adulterato, contraffatto, falsificato. Il consumatore finale non lo sa, perché nell’etichetta del prodotto – che dovrebbe essere una vera e propria carta d’identità – queste nozioni ovviamente non sono menzionate ed è chiaro che oggi il consumatore deve avere la possibilità di sapere cosa si porta a tavola, grazie ad un’etichettatura chiara, trasparente e di immediata comprensione”.

Alla Giornata Nazionale dell’extravergine italiano, assieme agli agricoltori ci sarà il presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo e l’intera giunta nazionale, il Premier Renzi, il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina e il Ministro della Giustizia Andrea Orlando.
Presenti il Sindaco di Firenze Dario Nardella e il Governatore della Toscana Enrico Rossi.

Sarà possibile seguire l’evento anche su Twitter, attraverso l’hashtag è #salviamogliulivi