Maltempo: Nei mercati di Campagna amica i prodotti salvati dal gelo

Maltempo: Nei mercati di Campagna amica i prodotti salvati dal gelo

venerdì 2 marzo 2018 di Redazione Giovani Impresa

Albero gelato per maltempoAlbero gelato per maltempo

Maltempo, il gelicidio nei boschi, vigneti e frutteti rischia di provocare una strage per la rottura dei rami che cedono sotto il peso della pioggia ghiacciata. E’ quanto afferma Coldiretti in riferimento agli effetti del particolare fenomeno atmosferico di maltempo che sta interessando importanti zone ortofrutticole del Paese. Una calamità che – sottolinea Coldiretti – fa aumentare i danni nelle campagne dove da Nord al Centro fino al Sud il gelo ha già distrutto almeno il 20% del raccolto di ortaggi come lattughe, patate, carciofi, cavoli, verze, cicorie e broccoli ma anche i vivai di piante e fiori mentre sono perduti in molti casi gemme e fiori di piante da frutto, dalle albicocche ai mandorli. A preoccupare – sottolinea Coldiretti – sono anche gli effetti del gelicidio sulla circolazione stradale con ostacoli alle consegne di prodotti deperibili come le verdure nei negozi e nei supermercati per il week end. Con oltre l’80% delle merci che viaggia su gomma in Italia in pericolo – continua la Coldiretti – ci sono anche le esportazioni verso i Paesi del nord Europa con un ulteriore aumento delle perdite subite dagli agricoltori. Un conto finale da oltre 300 milioni di euro – precisa Coldiretti – potrebbe infatti essere pagato dall’agricoltura sulla base di quanto accaduto nell’ultima gelata siberiana del 2012.

Per far fronte a questa situazione domani sabato 3 marzo 2018 e domenica 4 marzo saranno venduti direttamente dagli agricoltori colpiti nei mercati di Campagna Amica lungo tutta la Penisola i prodotti salvati dalla neve e dal gelo. Appuntamento a partire dalle ore 9,30 nella Capitale al mercato al Circo Massimo in Via San Teodoro 74 a Roma.

Consigli di Coldiretti per la spesa nei giorni più freddi dell’anno ma anche la possibilità di sostenere concretamente le aziende agricole dove è andato distrutto almeno il 20% del raccolto di ortaggi come lattughe, patate, carciofi, cavoli, verze, cicorie e broccoli ma anche i vivai di piante e fiori mentre sono stati perduti in molti casi fiori e gemme delle piante da frutto, dalle albicocche ai mandorli.

Nonostante le difficoltà che permangono in molte aree del Paese per la neve e il gelicidio, gli agricoltori, tra cui anche tanti giovani, lasceranno le campagne per offrire la possibilità di acquistare le verdure a chilometro zero sopravvissute al maltempo del proprio territorio. In un momento di grande difficoltà si tratta di un atto di solidarietà a favore dell’economia e dell’occupazione locale ma anche un aiuto alla propria salute per combattere il grande freddo con prodotti salutari.

Sarà divulgato lo studio Coldiretti sugli effetti del maltempo a tavola e mostrate le verdure danneggiate dalla neve e dal gelo.