San Valentino: 120mila in agriturismo tra agriprivè e menu afrodisiaci

giovedì 12 febbraio 2015 di Staff Giovani Impresa

hugging-780x480

Superano i 120mila gli innamorati che, approfittando del week-end, sceglieranno di trascorrere San Valentino in agriturismo. È quanto emerge da una stima sulla base delle indicazioni dell’associazione agrituristica Terranostra, che per il fine settimana degli innamorati segnala tante curiose proposte per un San Valentino davvero speciale.
Nelle aziende agrituristiche nazionali, presenti da Nord a Sud del Paese, le iniziative per la festa di San Valentino sono numerosissime, a partire dall’agriprivè sull’albero, un rifugio a 8 metri da terra, fra immense colline coltivate a lavanda nella folta chioma di una quercia secolare, un luogo ideale per sognare, ascoltare la natura, riposarsi e amarsi. Ma molto stuzzicanti sono anche le numerose cene della passione, organizzate per far gustare agli innamorati le prelibatezze della campagna, tra cui spiccano per l’occasione quelle afrodisiache: peperoncino, finocchietto selvatico, pistacchio di Bronte, sedano, e per i più coraggiosi anche aglio e cipolla. Immancabili poi, per gli amanti della cura del corpo e dello spirito, i meravigliosi massaggi contadini nelle diverse varianti, dalle vinacce al cioccolato, e per gli appassionati della montagna i percorsi romantici alla scoperta di fate e folletti del bosco.

In Veneto l’agriturismo di Terranostra Coldiretti Barco Menti, a Monteviale (Vicenza), propone una cena per innamorati squattrinati: vista la crisi e il gravissimo problema della disoccupazione giovanile, verrà fatto un prezzo di favore alle coppie under 30. Sempre nel territorio vicentino, la Fattoria Didattica di Campagna Amica MalgAsiago ha pensato di organizzare una romantica ciaspolata notturna sull’Altopiano dei 7 comuni, con percorso guidato e illuminato dai fiocchi di luce. Suggestioni notturne anche nelle Marche, con l’agriturismo l’Arcera di Acquasanta Terme (Ascoli Piceno) che propone un pacchetto relax con cena a lume di candela e passeggiata nel bosco alla scoperta di fate e cascate. All’insegna del romanticismo e della privacy assoluta la cena di San Valentino in camera, per gli innamorati che decidono di trascorrere alcune ore isolandosi dal mondo e vivendo momenti magici presso Tenuta Pinto, a Mola di Bari.
Le offerte lungo tutto lo stivale, per creare un’indimenticabile agrifesta degli innamorati, sono davvero numerose e disponibili in quasi tutte le regioni, grazie al notevole processo di qualificazione del settore che è in grado di offrire servizi diversificati tra loro, che attirano non solo gli amanti della buona cucina e della serenità, ma anche escursionisti, nostalgici delle antiche tradizioni, naturalisti e sportivi.

La novità del 2015 è però il crescente interesse per l’agriwellness, con le cure rilassanti offerte da un numero crescente di agriturismi, come ad esempio i massaggi all’extravergine di oliva, quello contadino al fieno o la biocosmesi al vino, all’olio di oliva, alle stelle alpine o al latte d’asina.
Sotto la pressione della crisi, si registra infatti un vero boom delle nuove forme di terapia con rilassamento naturale per combattere lo stress. La tendenza è verso la prenotazione last minute, ma per scegliere l’agriturismo giusto il consiglio è quello di preferire aziende accreditate da associazioni e di rivolgersi su internet a siti come Terranostra o Campagna Amica, senza dimenticare il passaparola tra parenti e amici che, per le vacanze in campagna, è sempre molto affidabile.