Maturità 2014, trucchi antistress per affrontare al meglio gli esami

lunedì 16 giugno 2014 di Staff Giovani Impresa

maturita_2014

Il prossimo 18 Giugno saranno tantissimi i candidati che inizieranno i tanto temuti esami di maturità: la buona riuscita di questa prova, che apre le porte al futuro di tanti giovani, non è solo una questione di preparazione, ma anche una questione di alimentazione sana ed equilibrata. Sembra infatti che 1 studente su 3,  a ridosso degli esami, abbia cattive abitudini alimentari. Mentre 20% arriva al primo giorno d’esame dopo aver fatto una colazione non sufficientemente adeguata, 1 studente su 4, causa agitazione, la notte prima degli esami non si astiene dal fumare e resta sveglio, magari a seguire le partite dei Mondiali 2014. Coldiretti, dopo aver considerato tutti questi comportamenti non-idonei a chi sta per affrontare un grosso sforzo soprattutto a livello intellettuale, ha formulato una sorta di vademecum antistress per la buona riuscita degli esami.

Per prima cosa l’attività fisica: in concomitanza con un periodo particolare è consigliabile praticarla senza però esagerare.Per una buona riuscita degli esami, è importante essere concentrati e rilassati: cercare di riposare il più possibile significa evitare anche tutti quei cibi che possono provocare insonnia e agitazione, come il caffè,  le patatine in sacchetto, i salatini e la cioccolata (oltre ai superalcolici) che sono invece spesso presenti sulle scrivanie degli studenti e che inducono un sonno di qualità cattiva con un risveglio spesso complicato. Riposare in modo adeguato, come sottolinea Coldiretti, è fondamentale: basta fare attenzione all’alimentazione, evitando sia il digiuno che gli eccessi, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti. Tra i condimenti out ci sono quelli ricchi di sodio (curry, pepe, paprika) e tutti quelli che hanno sale in abbondanza, ma anche piatti nei quali sia stato utilizzato dado da cucina.

I cibi consigliati, invece, sono quelli contenenti il triptofano, un aminoacido che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. La serotonina aumenta con il consumo di alimenti come la frutta dolce di stagione ,ma effetti positivi nella dieta serale si hanno con legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi. Tra le verdure si consiglia di consumare la lattuga, seguita da cipolla e aglio, perché le loro spiccate proprietà sedative conciliano il sonno. Un bicchiere di latte caldo, poco prima di andare a letto, non solo diminuisce l’acidità, ma aiuta ad  attenuare insonnia e nervosismo. Bene anche a infusi e tisane dolcificati con miele che distendono la mente e la rendono pronta a lavorare in sede d’esame. Si può terminare il pasto con un dolcetto di incoraggiamento, ricco di carboidrati semplici che hanno una positiva azione antistress.

I trucchi della dieta anti stress prima degli  esami

Cibi out

•          Patatine in sacchetto

•          Piatti con dado da cucina

•          Cioccolato, Cacao

•          Caffè, The

•          Curry, Pepe, Paprika

•          Superalcolici

•          Salatini

•          Alimenti in scatola

 

Cibi in

•                Pasta, Riso, Pane, Orzo

•                Lattuga, Radicchio Cipolla, Aglio

•                Rape, Cavolo

•                Formaggi freschi, Yogurt

•                Uova bollite

•                Miele in infusi caldi, Latte caldo

•                Frutta dolce

•                Dolce

Fonte: Elaborazioni Coldiretti