Maria Letizia Gardoni in Sardegna tra agromafia e crisi economica

lunedì 14 aprile 2014 di Staff Giovani Impresa

Maria Letizia in SardegnaMaria Letizia in Sardegna

Prosegue il tour di Maria Letizia Gardoni alla scoperta delle giovani aziende agricole delle province italiane. Questa volta è toccato alla Sardegna ospitare il Presidente Coldiretti Giovani Impresa, terza tappa di un viaggio per conoscere da vicino le giovani e innovative realtà locali in una terra fortemente colpita dalla crisi economica.

Maria Letizia ha fatto visita all’azienda gestita da Antonio Mereu, specializzata nella produzione di pomodori. L’attività è stata avviata quattro anni fa, con la coltivazione di due varietà di pomodori, venduti essenzialmente alla grande distribuzione.

Maria Letizia Gardoni e l'Esecutivo nazionale

Dopo essere entrata a far parte del circuito dei mercati di Campagna Amica di Cagliari, l’azienda ha saputo cogliere l’opportunità offerta dalla forte domanda dei consumatori incrementando la produzione. Oggi infatti sono ben 10 le tipologie di pomodori coltivati e a queste si affiancano nuovi prodotti dell’orto come melanzane e zucchine, secondo la stagionalità dei prodotti.
Oggi, grazie alla sua adesione al mercato di Campagna Amica, Antonio Mereu vende l’80% dei suoi prodotti direttamente ai consumatori.

Così come accaduto in Calabria la visita è stata anche l’occasione per incontrare una delle aziende finaliste dell’ultima edizione degli Oscar Green, in gara per la categoria “In filiera”.

Maria Atzeni

Si tratta di Pab’é is téllasa, l’azienda gestita da Maria Atzeni e dal marito specializzata nella produzione di mozzarella di pecora. Nel mini caseificio aziendale, il latte viene trasformato subito dopo la mungitura in formaggi a latte crudo, con la lavorazione tipica della zona del Gerrei.
Una azienda a conduzione familiare dove le nuove generazioni rappresentano il punto di forza per il futuro, grazie alla loro capacità di coniugare la voglia di investire puntando anche sulle tradizioni.

Maria Letizia e i giovani

Successivamente Maria Letizia ha incontrato il comitato giovani della Sardegna, discutendo di temi sviluppo rurale, accesso al credito e legalità in agricoltura.

Giancarlo Caselli

Tra le tappe del viaggio la partecipazione di Maria Letizia Gardoni e dell’esecutivo nazionale al convengo Anche la Sardegna è terra diAgromafie?
Evento a cui ha preso parte Giancarlo Caselli responsabile del comitato scientifico della Fondazione Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare.

“La Sardegna conferma l’interesse crescente dei giovani verso l’agricoltura”, ha affermato Maria Letizia Gardoni. “un’agricoltura identitaria legata strettamente al territorio in una terra fortemente colpita dalla crisi economica, dove sono sotto gli occhi di tutti gli errori commessi in passato che ha puntato su un modello di sviluppo inadeguato. L’agricoltura, grazie anche ai tanti giovani che scelgono questo settore per il loro futuro,  rappresenta ancora una volta un fattore di speranza per i giovani e le loro famiglie.”

“Ringrazio l’Esecutivo nazionale per l’attenzione dedicata ai giovani imprenditori agricoli della Sardegna”, ha dichiarato Salvatore Puddu, Delegato Regionale dei Giovani Coldiretti, “questo viaggio dell’esecutivo è un messaggio molto forte per tutti quegli imprenditori agricoli che credono nell’importanza della legalità e tipicità in agricoltura”.