Il successo di Expo 2015 è anche una questione di numeri

Expo 2015: i numeri dei giovani agricoltori Coldiretti

lunedì 30 novembre 2015 di Staff Giovani Impresa

exponiamoci

Guarda l’infografica

Expo 2015 dedicata  al cibo e all’alimentazione, ha chiuso i battenti appena un mese e mezzo fa, e ora quello che resta – a parte strutture architettoniche svuotate dei loro interni – è un’eredità molto importante: tanti accordi, tante tavole rotonde, diverse manifestazioni che hanno celebrato il cibo, in ogni sua forma e nazionalità.
A fare la differenza sono stati anche e soprattutto i numeri: Expo 2015 ha coinvolto tantissime persone grazie all’attività svolta dai nostri giovani agricoltori, circa 2.268 che hanno contribuito a rendere bella e interessante l’esperienza di ogni visitatore, attraverso il buono del Made in Italy.

Diversi dei nostri ragazzi, hanno presenziato per circa 120 giorni nel Padiglione No Farmers No Party, collaborando a ben 154 eventi e totalizzando in tutto più di 27.000 ore di lavoro. I nostri giovani sono riusciti  a catalizzare l’attenzione di circa 1.000.000 di visitatori, mentre in 500 hanno partecipato come volontari alla Giornata dell’Agricoltura, che ha coinvolto tutti colori i quali desiderano fortemente una maggior tutela dei prodotti Made in Italy e del lavoro nel settore agricolo.

I giovani di Coldiretti, sono stati protagonisti assoluti degli eventi più importanti quali:

  • La Giornata dell’Innovazione – dedicata alle idee creative di giovani imprenditori
  • La Giornata dedicata alla Pizza – per appoggiare il riconoscimento UNESCO di uno dei prodotti Made in Italy per eccellenza
  • La Festa del Pane – componente principale della dieta mediterranea
  • Terra Madre – evento dedicato al futuro del cibo e del pianeta
  • I Premi Oscar Green 2015 – riconoscimenti a chi ha saputo dare un valore aggiunto al settore agricolo grazie ad idee innovative e rivoluzionarie.

Il grande successo dei nostri giovani ad Expo 2015 è rimbalzato anche attraverso i principali canali Social come Facebook, dove sono stati dedicati 100 post che hanno prodotto più di 1 milione di visitatori e quasi 34.000 interazioni tra commenti, like e condivisioni.
1.335 sono stati i cinguettii di Twitter dedicati agli eventi di Expo con circa 7.873 interazioni prodotte tra gli utenti.
Anche WhatApp, il nuovo modo di comunicare istantaneamente, grazie ad una connessione internet, ha raccolto circa 20 gruppi circoscritti solo ad Expo, attraverso i quali sono state condivise più di 19.000 immagini e 250.000 messaggi.
“I nostri ragazzi” ha dichiarato la Delegata Nazionale dei Giovani Coldiretti, Maria Letizia Gardoni, “sono stati i protagonisti assoluti dell’Expo, attraverso il quale abbiamo raccontato il bello e il buono dell’agricoltura Made in Italy a tutto il mondo. Il successo che abbiamo ottenuto, è fatto di grandi numeri, un successo matematico e, per questo, visibile a tutti”.

Guarda l’infografica