Campagna Amica: un’opportunità da cogliere per tanti giovani agricoltori

lunedì 16 luglio 2018 di Redazione Giovani Impresa

Mercato Campagna Amica dell'AquilaMercato Campagna Amica dell'Aquila

Campagna amica la più grande rete di vendita diretta al mondo sotto lo stesso marchio rappresenta una grande opportunità per tutti gli agricoltori che hanno deciso di investire sulla qualità dei prodotti 100% Made in Italy, tra questi anche tanti giovani che hanno vi hanno visto lo strumento per promuovere la propria idea imprenditoriale sul mercato.

Campagna amica premia la qualità ma anche l’originalità, ovvero il sapere coniugare la tradizione del territorio con l’innovazione di prodotto, e la solidarietà. Ne è un esempio l’ultimo dei mercati coperti aperti, quello dell’Aquila, dove è possibile acquistare prodotti simbolo della rinascita- dopo i terremoti del 2009 e del 2017 –  come lo zafferano di Navelli alle lenticchie di Santo Stefano di Sessanio, dalla mortadella di Campotosto al caciofiore aquilano, dal pecorino amatriciano al canestrato di Castel del Monte fino ad arrivare alle patate di Montereale. Tra i banconi del mercato si possono infatti trovare i prodotti salvati dal sisma (ma anche tante tipicità delle altre province) con il preciso intento di generare un impatto economico diretto su queste zone per fermare l’abbandono delle campagne duramente colpite.

Scopriamo di più sui vantaggi che la Rete di Campagna amica può dare ai giovani agricoltori intervistando Giuseppe Scorrano, presidente Agrimercato Abruzzo nonché nuovo delegato regionale Coldiretti Giovani Impresa Abruzzo.

  • Quali sono le ragioni che ti hanno portato ad aderire a Campagna Amica? In termini imprenditoriali cosa offre Campagna Amica rispetto ad altre realtà?

La motivazione alla base della mia adesione a campagna amica si può trovare nella voglia di voler far conoscere il mio lavoro ed i miei prodotti. Questa voglia di comunicare e di raccontare ha trovato un forte riscontro nei mercati di Campagna Amica. In questi luoghi ho trovato dei consumatori attenti che vogliono avere quante più informazioni sui prodotti che acquistano ma anche sui produttori che ci mettono la faccia!

Questo aspetto legato anche alla trasparenza che caratterizza un produttore di Campagna Amica è sicuramente un elemento che va a contraddistinguere i nostri mercati rispetto ad altre realtà.

–              In considerazione dei vantaggi che ci hai appena descritto, come pensi che la Rete di Campagna Amica possa rappresentare un volano di crescita per i tanti giovani che ogni anno scelgono per il proprio futuro l’agricoltura?

Trovare un luogo dove raccontare le proprie storie, il proprio lavoro e trovare gratificazione nella gente nei consumatori che vengono ad acquistare i prodotti frutto del nostro sudore è sicuramente un luogo che attrae… Soprattutto per i giovani che mettono tanta passione! Viviamo in un periodo di forte riscatto per il settore agricolo un settore sempre più giovane che guarda al futuro ma che ha alla base Delle radici salde e profonde che è anche memoria.

–              Tu partecipi al mercato di Pescara, cos’ha significato questo per te? Com’è cresciuta, se è cresciuta, la tua attività?

La mia esperienza nel mercato di Pescara è stata sicuramente di forte crescita: imparare a relazionarsi con le persone capire i bisogni dei consumatori…

Inoltre mi ha dato un forte spunto per la crescita della mia azienda. Dalla produzione esclusiva di olio extravergine d’oliva la mia azienda ha imboccato a pieno la strada della multifunzionalità, a cui abbiamo aggiunto l’attività Agrituristica che ci ha consentito da un lato l’ampliamento della gamma di prodotti e dall’altro l’offerta di servizi alle scuole ed alle famiglie così da stringere ancora di più il rapporto con i nostri consumatori instaurando un rapporto basato sulla fiducia e sulla conoscenza reciproca.