Caldo: svegli 12mln di italiani, ecco la dieta per riposare bene

sabato 11 agosto 2018 di Redazione Giovani Impresa

Frutta e Verdura anti-caldoFrutta e Verdura anti-caldo

Caldo tropicale tiene svegli durante la notte circa 12 milioni di italiani che soffrono di insonnia. E’ quanto afferma  Coldiretti nel sottolineare che le condizioni per garantire un buon riposo dipendono molto anche dai comportamenti durante il giorno a partire da una alimentazione corretta.  Infatti, sono gli alimenti conditi con molto pepe e sale, ma anche con curry, paprika in abbondanza ed anche salatini, minestre con dado da cucina i veri nemici del riposo che le alte temperature rendono più difficile. Attenzione però anche a caffè e superalcolici che spesso accompagnano le serate in compagnia nei luoghi di vacanza.

Al contrario, cibi come pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, cipolla, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte fresco o caldo e frutta dolce come albicocche, pesche e nettarine possono venire in soccorso per superare le notti di passione. Non è un caso infatti che in questa calda estate 2018 volino i consumi di frutta e verdura con un aumento record del 2% rispetto allo scorso anno.

L’andamento positivo dei consumi è spinto anche dalle preferenze alimentari dei giovani che fanno sempre più attenzione al benessere a tavola con la preferenza accordata a cibi freschi, genuini e dietetici. Con gli stili di vita più salutistici si affermano anche nuove modalità di consumo favorite dalla disponibilità di tecnologie casalinghe low cost, dalle centrifughe agli essiccatori che aiutano a far apprezzare cibi salutari anche ai più piccoli. Un vero boom per smoothies, frullati e centrifugati a casa, al bar e in spiaggia per frutta e verdura che sono alimenti che soddisfano molteplici esigenze del corpo: nutrono, dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, riforniscono di vitamine, mantengono in efficienza l’apparato intestinale con il loro apporto di fibre e si oppongono all’azione dei radicali liberi prodotti nell’organismo dall’esposizione al sole, nel modo più naturale ed appetitoso possibile.

Antiossidanti “naturali” sono infatti le vitamine A, C ed E che sono contenute in abbondanza in frutta e verdura fresca. Ad essere apprezzato è anche il contributo che possono dare nel garantire una tintarella con il consumo di cibi ricchi in Vitamina A che favorisce la produzione nell’epidermide del pigmento melanina per donare il classico colore scuro alla pelle, come carote, radicchi e albicocche, insalate, cicoria, lattughe, meloni, pesche, pomodori, cocomeri e ciliegie.