Giovani Imprenditori per l’Italia

Coldiretti Giovani Impresa rappresenta la forza giovane di un’agricoltura che investe nella nostra terra, che crede nelle proprie tradizioni e che rappresenta un modo nuovo di interpretare l’agricoltura, distintivo, innovativo che parte dai territori italiani e si proietta alla conquista dei mercati mondiali con le proprie eccellenze.

Più di 70mila giovani agricoltori aderiscono alla nostra organizzazione, perché credono nei nostri valori:

  • Difesa del vero Made in Italy, fatto di prodotti che, sin dalla materia prima, hanno origine e vengono lavorati nel nostro Paese.
  • Salvaguardia del territorio e della sua biodiversità.
  • Tutela della salute dei consumatori, per questo da sempre puntiamo su un’agricoltura originale, fatta di materie prime e prodotti non geneticamente modificati.
  • Promozione della trasparenza e tracciabilità dei prodotti.

Siamo giovani imprenditori che con passione difendiamo i valori e le tradizioni dei nostri padri, che spesso hanno scelto di abbandonare le città preferendo la campagna e convinti che l’innovazione è uno strumento per un’agricoltura al passo con i tempi.

Far parte della nostra famiglia vuol dire condividere questi valori e avvalersi di una struttura pronta ad aiutare i giovani e le loro start-up agricole, anche ispirandosi alle tante storie dei nostri ragazzi che ce l’hanno fatta. Mettiamo a disposizione dei giovani che si rivolgono a noi la nostra esperienza, offrendo supporto attraverso corsi di formazione, servizi e percorsi di finanziamento. Abbiamo creato un servizio Tutor che è diventato il punto di riferimento dei tanti giovani che, come noi, vogliono investire nell’agricoltura.

Da dieci anni premiamo l’innovazione in agricoltura con il concorso Oscar Green, che ogni anno vede circa 1.000 giovani a contendersi l’ambito riconoscimento.

Sono tante le battaglie che ci hanno visto in prima linea in difesa di una agricoltura sana e di qualità:

  • Siamo stati al valico del Brennero, per difendere il vero Made in Italy, denunciando le materie prime che inquinano le nostre tavole e di cui spesso non conosciamo la provienenza.
  • Siamo andati a Bruxelles, per ottenere una migliore legge sulla tracciabilità dei prodotti, con etichette sempre più trasparenti e chiare per i consumatori.
  • Ci siamo rimboccati le maniche, per sostenere le popolazioni colpite da calamità naturali e aiutare gli agricoltori a riprendere le proprie attività.

Siamo i giovani imprenditori di Coldiretti … e siamo solo all’inizio!